Il prosciutto crudo sottovuoto fa male? L’incredibile risposta

Il prosciutto crudo sottovuoto fa male? E’ una domanda che spesso le persone si pongono, proprio perchè sempre più spesso si fa scorta di questo salume conservandolo in questo modo.

Allora bisogna sapere che il prosciutto crudo per essere conservato il più a lungo possibile in casa quando viene affettato ha proprio bisogno del sottovuoto, perchè le macchine del sottovuoto mettono il prodotto in sacchetti sigillati ed eliminano tutta l’aria presente. In tale modo i cibi in genere e quindi anche il prosciutto cotto non perdono nessuna delle proprie proprietà, il sapore resta intatto e non si deteriora.

Tutti i salumi in tranci, quindi, possono essere messi sottovuoto e conservati in frigorifero alla temperatura di 3-5 °C. I salumi sottovuoto si conservano fino 20-25 giorni, contro i 4-6 giorni a condizioni normali.

E’ sicuro mangiare prosciutto crudo sottovuoto?

Assolutamente sì, ma molto dipende anche dalla macchina del sottovuoto che viene usata, perchè non tutte sono affidabili al 100%, soprattutto quelle che vengono per uso domestico, quindi è consigliabile sempre farsi fare il sottovuoto dai negozi, che ormai al giorno d’oggi sono tutti provvisti di questi macchinari.

Conservare il prosciutto crudo sottovuoto arresta lo sviluppo di microrganismi aerobi e mantiene la freschezza proteggendo da odori penetranti esterni. Il sottovuoto, però, anche se contribuisce a contrastare l’azione di batteri aerobici, è inefficace contro quelli anaerobici come il Clostridium botulinum che, trovandosi in un ambiente favorevole, può iniziare a svilupparsi. Per questo motivo il sottovuoto va accompagnato con altri trattamenti di conservazione come la refrigerazione o la sterilizzazione che inattivano le spore botuliniche che sono, invece, particolarmente termoresistenti.

Come poter scegliere una buona macchina per il sottovuoto

Come abbiamo accennato in precedenza le macchine per il sottovuoto che si vendono per uso casalingo non sono proprio il top, perchè hanno dimensioni ridotte e una potenza minore rispetto a quelle che usano i negozi alimentari.

Se proprio volete acquistarne una allora dovete sapere che il costo di una efficace non è proprio contenuto, perchè il kit comprende anche i sacchetti e questi anche incidono molto sul prezzo.

Il nostro consiglio resta quello di lasciare questo procedimenti ai negozi specializzati anche se dovete pagare qualcosina per il cosiddetto disturbo, di sicuro avrete un sottovuoto perfetto e pagherete molto meno rispetto all’acquisto di un macchinario proprio.

Come conservare al meglio il prosciutto crudo?

Il prosciutto crudo intero va messo nell’apposito tagliere che blocca l’osso con l’apposita morsa, va coperto con uno strofinaccio asciutto e pulito sopra la parte tagliata fino a coprirla tutta, questo servirà anche a ripararlo dalla luce.

Per conservare il prosciutto crudo intero disossato al momento dell’acquisto viene sigillato in buste di plastica sottovuoto. Il consiglio è di tenerlo nella parte più bassa del frigorifero per un tempo non superiore ai sei mesi.

Il prosciutto crudo affettato in busta, invece, si può conservare per una ventina di giorni ma è sempre meglio consumarlo rapidamente.