Il riscatto di Maxi Lopez, dal tradimento al gol

E’ stato al centro del gossip per diversi mesi Maxi Lopez. Un vortice che lo ha inghiottito dopo che la moglie Wanda Nari ha deciso di lasciarlo per accasarsi con il suo amico Mauro Icardi. Una storia che non poteva non avere ripercussioni anche sul suo rendimento in campo, tanto che l’ex attaccante del Barcellona è finito col riscaldare la panchina a Catania. Ma naturalmente nel calcio c’è sempre la possibilità di riprendersi e così Maxi Lopez ha deciso di tornare a Genova sponda Samp e qui è rinato siglando il gol decisivo nel derby contro il Genoa.

In un’intervista esclusiva concessa al Corriere dello Sport il bomber argentino racconta le vicissitudini che lo hanno visto protagonista nell’ultimo periodo: “I momenti brutti purtroppo ci sono. A me è capitata questa separazione che non è stata facile perché ci sono di mezzo dei bambini e mi sono concentrato ancora di più sul calcio. Ogni volta che la vita mi ha dato una bastonata sul muso, ho sempre fatto così e non ho pensato ad altre cose. Dentro al campo ho sfogato quello che avevo dentro”.

Quindi la chiamata di Mihajlovic e il ritorno a Genova: “Ho deciso di rispondere alla chiamata del tecnico serbo perché l’ho vuto al Catania, in una delle mie migliori annate della carriera, e sapevo come lavora. Ci siamo visti faccia a faccia e mi ha chiesto se ero carico, se avevo voglia di rimettermi in gioco. Alla Samp ero stato bene e non ho avuto dubbi. Ora intendo ripagare della fiducia la Sampdoria che ha un prestigio e uno stile diverso da tutte le altre società”.