Inchiesta Calcioscommesse Cremona, Bonucci assolto

Leonardo Bonucci  è stato assolto dall’inchiesta sul calcioscommesse. Come riporta la Gazzetta dello Sport, stamattina infatti la Procura di Cremona ha notificato l’avviso di chiusura delle indagini, che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, per 130 indagati tra calciatori di Serie A, B e Lega Pro, ex giocatori e dirigenti nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse; al contrario Bonucci è stato assolto insieme a Domenico Criscito, che nel 2012 fu costretto a rinunciare a Euro 2012 per essere finito negli indagati.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


L’inchiesta è nata ben 4 anni fa, e da allora ci sono stati vari processi e squalifiche, tra cui quella degli ex calciatori Beppe SignoriCristiano Doni, e dell’attuale ct della Nazionale, Antonio Conte, che fu squalificato per 4 mesi per omessa denuncia ai tempi in cui era allenatore del Siena. Ora però Conte è nuovamente accusato, stavolta di frode sportiva, sempre per lo stesso periodo. Tra gli altri indagati, spiccano i nomi di Sergio Pellissier, accusato di aver “aggiustato” alcune partite del Chievo e nuovamente Stefano Mauri, per associazione a delinquere.

Un nome fino ad ora estraneo è che invece è finito nel mirino della Procura è quello di Stefano Colantuono, tecnico dell’Atalanta: sotto inchiesta c’è la partita  Crotone-Atalanta del 22 aprile 2011 finita 2-2. Le accuse più gravi sono comunque quelle per Conte, accusato di frode sportiva e per Beppe Signori, Stefano Mauri e Cristiano Doni, accusati invece di associazione a delinquere.

L’udienza preliminare è prevista per la tarda primavera, il processo dovrebbe cominciare in autunno.