Infortuni Milan: ecco chi resta a disposizione di Allegri

Avventura Champions che non e’ iniziata nel migliore dei modi per Milan. Le numerose defezioni Abate, De Sciglio, Silvestre, Montolivo, Kaka’, El Shaarawy, oltre al lungodegente Pazzini non permettono a Mister Allegri di poter sfogliare la margherita con piu’ tranquillita’. Reste in dubbio Andrea Poli anche il suo ematoma sembra creare meno problemi e quindi abile e arruolabile per la prima europea.

Il modulo con molta probabilità sara’ confermato il 4-3-1-2 con Abbiati in porta, Zaccardo, Zapata, Mexes e il ballottaggio Constant/Emanuelson con quest’ultimo che potrebbe avanzare a centrocampo lasciando il ruolo di terzino all’ex Genoa. A centrocampo oltre all’ ipotesi Emanuelson giocheranno De Jong e Muntari, con Nocerino outsider.

Presentazione Divisa

 

Per il ruolo di trequartista salgono le quotazioni di Birsa, che ha esordito 20 minuti sabato contro la sua ex squadra dimostrando una discreta tecnica e mobilita’ al contrario di Robinho lontano parente del Re de la pedalada che conosciamo e comunque potrebbe essere una freccia nell’ arco di Allegri a gara in corso. In avanti scelte obbligate per infortuni e mancate iscrizioni in lista Champions Matri-Balotelli con l’ex canterano milanista chiamato alla prima rete in rossonero.

Abbandonata l’idea di riproporre vista la necessita’il 4-3-3. Un idea del tutto personale potrebbe essere un 4-3-3 equilibrato con Abbiati- Zaccardo- Zapata – Mexes – Constant – Muntari – De Jong – Nocerino – Emanuelson esterno d’attacco a destra, Balotelli centrale e Robinho nel ruolo di El Shaarawy. Allegri ha poche ore per sciogliere i suoi dubbi con l’unico intento di partire con il piede giusto in Champions e arrivare con il morale alto al big match di domenica sera contro il Napoli, vero e proprio spartiacque della stagione rossonera.