Infortunio Poli, Galliani rassicura: "Trauma cranico senza conseguenze"

L’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani è tornato a parlare quest’oggi, all’uscita dal Consiglio di Lega tenutosi a Milano, delle condizioni di Andrea Poli. Il centrocampista rossonero, nella partita contro la Juventus disputatasi a San Siro domenica 02 marzo, è stato costretto ad uscire per via di un trauma cranico scaturito da un contrasto con il giocatore bianconero Caceres. Trasportato subito in ospedale è stato sottoposto ad una tac che non ha evidenziato nulla di grave.

A distanza di meno di 24 ore Galliani rassicura tifosi e squadra sulle condizioni di Poli: “Ho parlato con lui. Oggi ha molto meno mal di testa rispetto a stanotte, il suo mal di testa sta scemando”. Altra conseguenza dello scontro con Caceres, oltre al trauma cranico che sembra non avere conseguenze, è la frattura al dito causata dalla caduta del giocatore: “Il problema è che cadendo si è fratturato un dito ed è questa la cosa che gli fa più male oggi. I medici ci dicono che ha riportato un trauma cranico senza conseguenze, senza nulla di neurologico”. Il Milan può dunque tirare un sospiro di sollievo.

Intanto Seedorf, nonostante la sconfitta, ha concesso ai suoi uomini un giorno di riposo. I rossoneri riprenderanno domani alle ore 15.00 presso il Centro Sportivo Milanello gli allenamenti in vista della partita contro l’Udinese, mancheranno tuttavia i dieci rossoneri impegnati con le rispettive Nazionali.

Leggi anche-> Trauma cranico per Poli, trasportato in ospedale

Leggi anche-> Infortunio Balotelli: ecco l’esito della tac

Leggi anche-> Infortuni Milan: Cristante pronto al rientro