Ingaggi Serie A, il Milan spende 94 milioni

Il monte ingaggi della Serie A rappresenta un dato numerico che, assieme a quello dei fatturati, può essere molto indicativo su quelli che sono i valori reali del nostro campionato. La statistica complessiva, ovvero l’ammontare totale degli stipendi dei calciatori della massima serie, è in netta flessione, così come in flessione è il dato che riguarda il Milan. La società rossonera ha infatti abbassato le spese sull’ingaggio complessivo dei propri giocatori, passando dai 105 milioni lordi della scorsa stagione ai 94 milioni di quest’anno.

Le cause di questo taglio sono da ricercarsi non tanto nelle cessioni illustri di Kakà, Robinho e Balotelli, al loro posto sono di fatto subentrati Torres, Menez, Alex e Diego Lopez, quanto nella riduzione del 20% dei pagamenti dovuti ai calciatori già presenti in rosa ad inizio stagione 2013, penalizzati dalla mancata qualificazione in Champions League. Il risparmio netto, dovuto a questa particolare clausola contrattuale, sarebbe di circa 8 milioni.

Esultanze Milan

Il Milan è attualmente al terzo posto nella classifica del monte ingaggi della Serie A. Juventus e Roma, per la gestione delle proprie rose, spendono più dei rossoneri, con un esborso totale di 118 milioni di euro per i bianconeri e 98 milioni per i giallorossi. Inter e Napoli, considerando le squadre di alta classifica, sono invece tra i club che spendono meno, con 70 milioni lordi a testa.

Tra i giocatori più pagati del nostro torneo abbiamo De Rossi con 6,5 mln , Higuain con 5,5 mln, Tevez con 4,5  e il neo-milanista Fernando Torres a quota 4 mln stagionali. Proprio lo spagnolo è il calciatore che attualmente percepisce di più al Milan, a seguire Mexes, con lo stesso ingaggio a cui va però sottratto il 20 percento, capitan Montolivo e Nigel De Jong, che guadagnano 3,5 milioni a stagione, clausola esclusa. In fondo a questa speciale classifica, sempre per quanto riguarda la squadra rossonera, ci sono Albertazzi , Saponara e Niang, che guadagnano rispettivamente 0,5, 0,6 e 0,8 milioni di euro a stagione.

Leggi anche: