Inter 2013/2014: primo giorno di Mazzarri in nerazzurro

Il tecnico neroazzurro lancia subito un segnale a Moratti, “una rosa di 20 giocatori non di più”. Esce subito fuori il “pensiero Mazzarri” allenatore che ama disporre di giocatori che giochino con continuità e facciano poco turnover. Non dovendo giocare le coppe il tecnico dell’Inter vuole un organico snello e ben definito per lavorare nel miglior modo possibile nel quotidiano. il tecnico toscano ha chiesto di visionare tutto il comparto di giocatori, nessuno escluso, evidentemente prima di effettuare tagli vuole sincerarsi delle condizioni di tutti i giocatori.

Sembra non avere nessun tipo di pregiudizio anche nei confronti di Antonio Cassano, purchè si alleni seriamente e con continuità dice l’ex tecnico del Napoli, non possiamo non ricordare che il talento barese è stato un giocatore di Mazzarri per ben due anni quando militava nelle fila della Sampdoria.

walter mazzarri

Una inevitabile partenza sembrerebbe quella di Stankovic un altro pezzo del “Triplete” che con appena 3 presenze quest’anno è stato reduce di una stagione tormentatissima a causa dell’infortunio al tendine d’achille. Dopo 9 anni e mezzo in neroazzurro il centrocampista ha ancora un anno di contratto ma la rescissione sembra la strada più probabile, tuttavia non è sufficiente un campionato da latitante ad offuscare uno dei centrocampisti più forti che l’Inter abbia mai avuto.