Inter, Ausilio giura fedeltà: "Non lavorerei mai alla Juventus"

Piero Ausilio, in un’intervista rilasciata a Tuttosport, parla di un suo ipotetico futuro lontano da Milano e dall’Inter. In particolare, alla domanda di una possibile collaborazione con la Juventus, l’attuale direttore sportivo nerazzurro è chiaro su cosa risponderebbe ad un’offerta proveniente dalla Vecchia Signora: “Sono all’Inter da quasi 20 anni, ho iniziato da segretario del settore giovanile e sognavo di fare il direttore sportivo. Faccio davvero fatica a vedermi in un altro club italiano. Quindi direi “No, grazie”. Mai dire mai, certo, ma visto che ho 42 anni e non potrò restare a vita nell’Inter, una volta terminata la mia avventura in nerazzurro mi piacerebbe, anche per la famiglia, provare un’esperienza all’estero”.

Quando si parla di Ausilio e Juventus la mente, inevitabilmente, va allo scambio Guarin-Vucinic dello scorso gennaio. L’affare, come ben si può ricordare, saltò per l’intervento della tifoseria nerazzurra che si oppose alla cessione del colombiano, ritenuto il giocatore di maggior talento e qualità di una rosa tecnicamente molto povera e che, col suo addio, rischiava ulteriormente di indebolirsi a favore di una rivale storica e tanto odiata.

guaro vuci
Mirko Vucinic e Fredy Guarin, protagonisti dello scambio saltato lo scorso gennaio

Ausilio, a questo punto, parla così di ipotetici nuovi affari di mercato con la Juventus“Voglio sottolineare che il rapporto con i dirigenti bianconeri, Marotta e Paratici, è di stima e rispetto. Detto questo, se posso vendere o acquistare un giocatore da un’altra squadra, preferisco. Di sicuro, oggi uno scambio con la Juve non lo faccio”. Se le condizioni fossero, però, favorevoli all’Inter, le cose potrebbero cambiare: “Alt: i giocatori bravi della Juventus li conosco bene, se si creassero delle buone condizioni ci penserei. Il mio discorso è legato principalmente agli scambi: in fondo ci sono tanti club in Europa e posso trovare altri referenti…”.

Leggi anche–> Ausilio: “Mazzarri non rischia il posto”

Leggi anche–> Ausilio su Thohir: “Ha capito cosa sia il calcio italiano”

Leggi anche–> Ausilio: “Nessuna tensione tra Inter e Juventus”