Inter, Curva Nord su chiusura Stadio San Siro: "Solidarietà ai tifosi del Milan"

La decisione della chiusura di San Siro per la prossima partita interna del Milan alla ripresa del Campionato dopo gli impegni delle varie nazionali non è andata giù a nessuno degli esponenti del tifo ultrà delle varie squadre. Messaggi di solidarietà sono arrivati ai “rivali” rossoneri, colpevoli di aver intonato durante la trasferta contro la Juventus della settima giornata dei cori di “discriminazione territoriale”.

A Napoli si è visto uno striscione esposto dalla Curva B che recitava “Napoli Colera”, seguito da un altro che invitava il giudice sportivo a squalificare anche il loro settore: “Adesso chiudeteci la Curva”. Ora anche i tifosi dell’Inter sottolineano la loro solidarietà ai cugini, con un comunicato ufficiale sul proprio sito internet, che riassumendo contiene tre punti fondamentali: il primo è la loro vicinanza alla curva del Milan, il secondo è l’appoggio a quanto successo a Napoli ed il terzo è l’auspicio ad avere tutti gli stadi chiusi a causa di cori discriminanti.

Lo striscione “Napoli Colera” esposto domenica al San Paolo durante Napoli-Livorno

“Ci riserviamo di proporre iniziative popolari coordinate con altri tifosi, ultras, con gli stessi tifosi dell’altra squadra della nostra città, con i nostri gemellati, con i nostri rivali storici e con chiunque comprenda lo sbalorditivo tentativo di imporre alle nostre menti un perbenismo alieno”: questo il passaggio più importante del messaggio dei tifosi nerazzurri, che sottolineano anche che non è possibile fare un ululato a Balotelli che si va incontro a multe e sanzioni, mentre ai vari Balzaretti o Gattuso della situazione si può gridare di tutto.

Leggi anche–> Squalifiche Stadi: squadre ostaggio dei tifosi?

Leggi anche–> Beretta: “Abolire la discriminazione territoriale”