Inter, Hernanes oggetto misterioso di inizio stagione: ecco i motivi

L’Inter al momento sembra un grande cantiere in costruzione. Un mix di giovani e giocatori esperti che, partita dopo partita, nonostante qualche battuta d’arresto, stanno crescendo e imparando a giocare da squadra. A questo processo di crescita tuttavia sembra non partecipare Hernanes. Il brasiliano infatti, in questo inizio di stagione, è un vero e proprio oggetto misterioso, un lontano parente del giocatore visto in questi anni con la maglia della Lazio. I motivi di quella che si può chiamare, a ragione, una vera e propria decrescita possono forse essere rintracciati negli schemi tattici usati da Walter Mazzarri e nella sempre più agguerrita concorrenza.

Il tecnico ha sempre utilizzato Hernanes nel ruolo di mezzala. Sulle qualità del brasiliano e del “collega” Kovacic Mazzarri basa le idee e il gioco dell’Inter, che molto dipende dai colpi di genio e dagli assist dei due. Allo stesso tempo però Hernanes è costretto ad aiutare in fase difensiva, molte volte coprendo le cavalcate degli esterni o raddoppiando le marcature di Medel o M’Vila per rubare palla il più rapidamente possibile. Forse questo lavoro, che è costato numerose critiche a Kovacic l’anno scorso, sta soffocando le qualità del brasiliano che arriva scarico di idee nei pressi dell’area di rigore avversaria, suo habitat naturale.

Le scelte tattiche di Mazzarri non possono tuttavia essere l’unico motivo di questa involuzione. Durante la scorsa stagione infatti Hernanes è stato utilizzato in questo ruolo molte volte e ha disputato ottime partite. La soluzione può essere ritrovata dunque nell’accesa concorrenza che si è venuta a creare dopo la mancata partenza di Guarin. Il colombiano infatti è tornato al centro del progetto Inter, che è decisa a rivalutare un giocatore ormai perso, e, di nuovo responsabilizzato (in Ucraina con la fascia da capitano), sta risalendo nella gerarchia con prestazioni di spessore. Hernanes potrebbe essere così oscurato dall’esplosione di Kovacic, finalmente determinante, e da un Guarin ritrovato.

Mazzarri ha avuto già modo di spiegare i motivi delle brutte prestazioni di Hernanes come frutto della sua volontà di far troppo bene. Il tecnico e l’Inter sono intenzionati a recuperare il giocatore, che è stato il primo vero grande investimento di Thohir. L’oggetto misterioso Hernanes deve tornare ad essere una sicurezza dunque, quel giocatore decisivo e fondamentale visto in maglia biancoceleste gli anni scorsi e capace di risolvere partite “imbrigliate” con un colpo di genio.

Leggi anche-> Notizie Inter, Hernanes: “Voglio fare qualcosa di straordinario”