Inter-Juventus, Conte contro Mazzarri: la quiete prima della tempesta?

Inter -Juventus. Una rivalità storica tra club prestigiosi e questo basterebbe a tenere incollati al televisore milioni di persone. Se però si va a considerare che sulla panchina di queste due squadre troviamo Antonio Conte e Walter Mazzarri, allora, la sfida in area tecnica sarebbe in grado, da sola, di mettere in secondo piano, la partita stessa. Ciò di cui bisogna però meravigliarsi, è la diplomazia con cui i due tecnici si sono confrontati, quasi a voler calmare le acque in attesa di poter sferrare l’intera artiglieria a partire dalle 20.45 di sabato sera.

Il primo è stato il tecnico della Juventus che, a precisa domanda, ha spiazzato un po’ tutti definendo Mazzarri un “allenatore di qualità che è sempre riuscito a valorizzare la sua squadra”. “Il valore di un tecnico – ha poi aggiunto – si vede quando riesce a far rendere di più i suoi giocatori, Mazzarri lo ha fatto al Napoli e credo che quest’anno l’Inter sia nelle mani migliori”. Dal canto suo, Mazzarri, ha voluto chiaramente continuare su questa linea di “pace”, volendosi quasi giustificare in merito alle passate dichiarazioni riferite al tecnico bianconero: “Io non credo di aver mai detto qualcosa che può aver infastidito. Dissi solo, quando la Juve venne a Napoli al suo primo anno, che avevano cambiato modulo per la prima volta e per me era un elogio. Se è stato interpretato male non dipende da me”.

Antonio Conte

Insomma, entrambi i tecnici hanno voluto mettersi sulla difensiva, coprendosi un po’ le spalle ma con la chiara volontà di rimandare tutto al campo di gioco, dove la vera battaglia avrà inizio.

Leggi anche–> Conferenza stampa pre-partita di Walter Mazzarri

Leggi anche–> Le formazioni di Inter-Juventus

Leggi anche–> Palacio: “E’ una finale!”