Inter-Juventus, Gigi Simoni: "L'Inter sorprenderà la Juve. Scudetto '98? Noi vincitori morali"

Quando il calendario propone il match tra Inter e Juventus è innegabile che la mente torni all’atavica rivalità tra i due club, tra i più gloriosi del calcio italiano. A parlare stavolta in relazione al match di sabato è l’ex allenatore dell’Inter Gigi Simoni che, in un’intervista rilasciata a calcionews24.com ha parlato della gara che verrà senza poter fare a meno di ricordare di quello che successe nel 1998.

In prima battuta, l’ex tecnico parla del big match di sabato: “Per quanto riguarda sabato questa partita arriva troppo presto per sperare in spettacolo e gol, le squadre sono ancora in rodaggio, i valori non sono reali. Ci possiamo aspettare una sorpresa: a condizioni normali la Juve sarebbe favorita, in questo caso invece l’Inter potrebbe vincere la partita.” 

Ronaldo Inter

Quando si parla di Inter-Juventus, però, la mente e i discorsi fanno un salto indietro di 15 anni e tornano a quel tragico (almeno per i colori nerazzurri) 26 aprile 1998, quando per la mancata concessione del rigore per fallo di Iuliano su Ronaldo, l’Inter si vide scippare il titolo che probabilmente avrebbe meritato più dei bianconeri. A tal proposito, Simoni ha dichiarato: “La sfida del 1998? Per me siamo i vincitori morali e non solo di quella partita. Cerco di non pensarci troppo ma ogni tifoso ricorda quell’episodio che fu triste per tutto il calcio italiano. Il problema non è stato soltanto in quella partita ma in tutto il campionato, penso ad esempio alla sfida di Empoli, persino Peruzzi andò in difficoltà: la Juve quello scudetto non doveva vincerlo, molte persone erano condizionate dai bianconeri che poi dopo hanno pagato le conseguenze, penso a Calciopoli e  allo scudetto perso a Perugia.”

Leggi anche–> Juan Jesus su Inter-Juve: “Bisogna stare attenti”

Leggi anche–> Javier Zanetti incita i suoi compagni alla vigilia del match con la Juve

Leggi anche–> Thiago Motta: “Tiferò Inter sabato”

Leggi anche–> Il Fenomeno Ronaldo: “L’Inter farà un grande anno”