Inter-Juventus, i commenti e le interviste nel dopo gara, Mazzarri: "Prestazione di altissimo livello"

Nel dopo gara di Inter-Juventus, Walter Mazzarri non è affatto rammaricato per il pareggio subito dopo appena due minuti dal gol del vantaggio di Mauro Icardi e loda la prestazione dei suoi ragazzi: “Abbiamo tenuto testa alla prima della classe, una squadra più rodata. Nel secondo tempo abbiamo pure cercato di vincerla, penso abbiamo fatto molto stasera. Mi interessava che tenessimo il campo così contro una squadra di altissimo livello”.

Il tecnico di San Vincenzo prosegue poi la sua analisi: “Avevo bisogno di vedere a livello di tensione nervosa come avrebbero reagito alcuni ragazzi. Si vedeva che alcuni sentivano la tensione dell’evento, lo hanno fatto ed è motivo di orgoglio.” L’allenatore esprime poi un parere sulla prestazione di alcuni singoli: “Nel secondo tempo Guarin, Jonathan, Taider si sono sciolti, era evidente che alcuni sentivano la partita, ma è assolutamente normale e fa parte del processo di crescita”.

Inter Juventus

Sette punti in tre partite e tanto entusiasmo in casa nerazzurra per aver tenuto testa alla Juventus. C’è già qualcuno che parla di Inter come mina vagante per la corsa allo Scudetto“Scudetto? Questi ragionamenti non si fanno, siamo in costruzione, vedremo più avanti. Posso dire che questi ragazzi stanno andando oltre le più rosee aspettative. Bisogna continuare così e non bisogna dimenticare che stasera avremmo anche potuto perdere”. Infine, qualche parola al suo ex presidente De Laurentiis per le polemiche sorte nei giorni scorsi dopo che il presidente azzurro aveva definito Mazzarri come un “allenatore che va bene solo in Italia”“Le recenti dichiarazioni di De Laurentiis? Ci sarà modo e tempo di rispondere, ora ho in testa altri pensieri, le sciocchezze non le commento. Dovrei scrivere un libro per poter rispondere di tante cose, ma lasciamo perdere per il momento: a me piace fare i fatti, non chiacchierare tanto”.

Leggi anche–> Inter-Juve 1-1 (Icardi, Vidal): la sintesi del match

Leggi anche–> Il battibecco tra De Laurentiis e Mazzarri