Inter, Kovacic-Icardi-Osvaldo come Hamsik-Cavani-Lavezzi?

Che i tre tenori si siano trasferiti alla “Scala del calcio”? E’ ancora un po’ presto per dirlo, ma la vittoria dell’Inter sul Sassuolo per 7-0 lascia ben sperare. A lanciare la suggestione è stata la Gazzetta dello Sport che ha trovato alcune analogie tra il tridente d’attacco Hamsik-Cavani-Lavezzi che ha fatto sognare i tifosi del Napoli e il trio KovacicIcardiOsvaldo, scelto da Mazzarri per il debutto della sua squadra in campionato a San Siro.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Walter Mazzarri è rimasto molto soddisfatto della prova del suo reparto offensivo. Finalmente si è visto un Kovacic capace di attaccare gli spazi e inserirsi (non disdegnando la fase difensiva), e soprattutto in grado di fare gol. Il croato ha agito alle spalle di Icardi Osvaldo, due punte di ruolo implacabili sotto porta. E se per l’argentino l’intesa con il compagno di reparto deve essere migliorata, per tutti i tifosi e Mazzarri la prestazione dei due è stata ottima. KovacicIcardiOsvaldo davvero potrebbero diventare i nuovi Hamsik,-Cavani-Lavezzi? Nessuno al momento è in grado di rispondere, certo è che se guardiamo il secondo gol dell’Inter ieri (tacco di Icardi, sponda di Osvaldo e rete di Kovacic), i tre sono senza dubbio sulla buona strada.

Edinson Cavani, Marek Hamsik, Ezequiel Lavezzi
Hamsik, Cavani e Lavezzi fecero faville con Mazzarri: ora tocca a Kovacic, Icardi e Osvaldo?

La risposta definitiva arriverà col tempo, quando l’Inter affronterà squadre di più alto spessore rispetto al Sassuolo e che difficilmente permetteranno di lasciarsi fare 7 golMazzarri può essere comunque felice del suo tridente d’attacco Kovacic-Icardi-Osvaldo che, rispetto a quello composto da Hamsik-Cavani-Lavezzi all’ombra del Vesuvio, può contare su valide alternative (vedi Palacio e il ritrovato Guarin). I numerosi impegni dell‘Inter permetteranno al tecnico toscano di far ruotare i giocatori, mischiando le carte e trovando nuove opzioni offensive. Il tridente d’attacco ieri ha ricordato dunque quello del suo Napoli, ma l’obiettivo per il futuro è quello di farlo diventare il nuovo tridente della sua Inter.

Leggi anche-> Icardi-Osvaldo, la coppia gol che fa sognare 

Leggi anche-> Guarin torna al gol: è l’inizio della rinascita?

Leggi anche-> Luisito Suarez su Kovacic: “E’ il perno dell’Inter”