Inter, Mazzarri pensa a Krhin centrale di difesa?

La sosta che ha lasciato spazio alle nazionali ha permesso ai vari club di lavorare sui dettagli e di provare nuovi schemi o ruoli con i giocatori rimasti a disposizione. L’Inter ha dovuto rinunciare a quasi tutti i titolari, ma Mazzarri è rimasto sempre concentrato e ha cercato di rimediare ad una difesa partita bene, ma capace di subire ben 7 reti nelle ultime due partite. Vidic si è allenato regolarmente e fuori dal campo ha studiato il gioco degli attaccanti del nostro campionato. La notizia più importante delle ultime ore riguarda René Krhin. Lo sloveno sarebbe stato provato come centrale di difesa.

Il reparto arretrato dell’Inter è quello che ultimamente sta avendo più problemi. Così Mazzarri, orfano di Ranocchia e Juan Jesus, ha lavorato principalmente sulla posizione di Vidic, provato anche a centro-destra per poi inserire anche Krhin tra i possibili giocatori più arretrati. Lo sloveno nasce come centrocampista, ma è già stato schierato come difensore in alcune partite durante il prestito al Bologna. Così Mazzarri non ha esitato a mettere in pratica la sua idea e sembra aver avuto ragione.

Lo sloveno, classe 1990, è ancora giovane, ma ha già dimostrato di saper fare grandi cose. Per talento ed età rientra pienamente nei progetti di Thohir per costruire l’Inter del futuro. Il giocatore all’Inter dal 2007, ha fatto esperienza prima nelle giovanili nerazzurre per poi salire in prima squadra. Dal 2010 è stato girato in prestito al Bologna, con l’obiettivo di crescere professionalmente. Qui ha fatto registrare 59 presenze e una rete all’attivo.

Quest’anno ha fatto ritorno a Milano, ma non ha ancora trovato spazio in un centrocampo già abbastanza folto. Motivo in più per provare in difesa, dove sarebbe un’ipotetica alternativa al brasiliano Juan Jesus. Mazzarri continua dunque a cercare nuove soluzioni per il reparto e Krhin è solo l’ultimo di un esperimento che potrebbe mostrare presto i suoi risultati… si spera.

Leggi anche -> Inter, Vidic studia gli attaccanti e…l’italiano

Leggi anche -> Inter, Hernanes spinge i suoi a reagire