Inter, Mazzarri: "Ranocchia è rinato, ora tocca a Guarin"

Tanti gli argomenti toccati dal tecnico dell’Inter Mazzarri nell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport. Oltre a parlare dei nuovi acquisti e dei moduli di gioco della sua squadra, l’allenatore livornese ha toccato anche un tema delicato, quello del rilancio, passato e futuro, di alcuni suoi giocatori“Confido nelle motivazioni di calciatori che, per ragioni diverse nell’ultimo anno, non hanno brillato. Il loro valore non si discute e con il lavoro e l’organizzazione della squadra pensiamo di farli tornare al massimo”.

Le parole di Mazzarri alludono, chiaramente, a Fredy Guarin, per il quale si prospetta un anno particolare dal punto di vista tattico all’Inter, con l’impiego da giocatore offensivo: “Ho sempre parlato con lui e non abbiamo mai avuto problemi. Sarà impiegato come seconda punta, come giocatore offensivo, perché in questo ruolo rende al massimo e può essere determinante per la squadra. Ci siamo confrontati sul tema ed è d’accordo con me. Mi fanno piacere le parole del suo agente. Quest’anno spero che le partite siano tante e vedrete che ci sarà spazio per tutti. Anch’io ho fiducia in Fredy e sono certo che saprà ripartire con la giusta testa dimostrando le sue qualità. Quando faccio la formazione non guardo i nomi, ma le prestazioni e gli allenamenti. Chi merita, gioca”.

fredy guarin inter

Il rilancio di Guarin è una priorità, quasi un obbligo per Mazzarri che, lo scorso anno, ha permesso la rinascita anche di un altro pilastro dell’Inter, Andrea Ranocchia: “Mi ricordo quando al termine del mercato di gennaio Andrea è entrato nel mio ufficio. Era rimasto dopo essere stato a un passo dal trasferirsi in un’altra squadra: abbiamo parlato a lungo e dopo quel colloquio ha trovato la fiducia per fare molto bene e per sfiorare i Mondiali. Da lì, insieme alla società, è nata l’idea che potesse diventare il nuovo capitano dell’Inter”.

Leggi anche–> Mazzarri: “Guarin farà la punta”

Leggi anche–> L’agente di Guarin: “Fredy è contento di essere rimasto”

Leggi anche–> Mazzarri ha un obbligo: rilanciare Guarin!

Leggi anche–> Mazzarri esalta i nuovi acquisti