Inter-Milan, Milito: "Voglio tornare per aiutare i miei compagni"

Il 2013 non è certamente stato un anno semplice per Diego Milito, gli infortuni ne hanno condizionato moltissimo la stagione. Fermo circa 8 mesi per un bruttissimo infortunio durante la partita di Europa League contro il Cluj del 14 Febbraio, quest’anno era rientrato carico e con grande stimoli, segnando persino una doppietta alla sua prima della stagione contro il Sassuolo.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Ma poi un altro stop durante l’allenamento lo ha nuovamente costretto ai box. Tuttavia, l’Inter, i tifosi e mister Mazzarri aspettano il loro Principe, consapevoli del valore di un giocatore capace di fare la differenza. Addirittura, c’è chi pensa che Milito possa esser convocato a sorpresa già per il derby di domenica sera. Sarebbe davvero un bellissimo regalo di Natale ritrovare il principe arruolabile e pronto per la partita col Milan e per quelle che verranno.

Javier Zanetti InterIntanto, ieri l’attaccante argentino si è consesso ad una bella intervista ad InterNOS, affrontando diversi argomenti. A cominciare dal suo lungo infortunio che l’ha costretto a stare fuori dai campi di gioco per tanto tempo, ma l’ha reso più forte e in grado di sopportare le vicissitudini della vita con coraggio.

Quest’anno mi ha insegnato tantissime cose, soprattutto a non mollare mai, a sfidare me stesso per non buttarmi giù a livello mentale, avendo sempre in testa la voglia di tornare a giocare perché posso ancora dare tanto all’Inter. E’ durissima, l’infortunio del ginocchio è stato un brutto colpo, sapevi che era lungo, ma avevi l’obiettivo davanti di tornare a giocare, mentre sinceramente questo stiramento mi ha fatto rimanere un po’ male perché stavo migliorando, ero nel momento nel quale stavo tornando con la squadra e invece poi sono tornato ad allenarmi a parte, anche se dopo infortuni come quello che ho subito sono piccole ricadute che possono capitare, ma lavoro giorno dopo giorno. E’ dura ma bisogna andare avanti, non possiamo mollare. Anche a Samuel è toccata la stessa sorte, lui è un esempio in tutto, come Zanetti. A quarant’anni recuperare in così poco tempo come ha recuperato lui, è davvero un esempio”.

A tal proposito il Principe lancia un messaggio: “Non mollare è la cosa più importante. I primi giorni sono i peggiori perchè sai già che sarà lunga, ma non bisogna mollare a livello psicologico, sapendo che per mesi farai lo stesso tipo di lavoro“. Le condizioni di Diego Milito oggi migliorano a vista d’occhio e l’argentino è davvero ad un passo dal rientro – che sia domenica o l’anno nuovo contro la Lazio – e l’unico suo pensiero “adesso è tornare a giocare per poter aiutare i miei compagni in questo campionato”.

TUTTO SU INTER-MILAN

Leggi anche -> Video Derby Inter-Milan 2013: a San Siro per il primato cittadino

Leggi anche -> Inter-Milan: come arrivano le due squadre al derby di domenica

Leggi anche -> Inter-Milan, Thohir: “Vogliamo vincere il derby”