Inter, Moratti: "Giacartone una battuta, Agnelli ingenuo"

Lezione di stile da parte del presidente Moratti. Il patron interista dopo l’uscita infelice di Andrea Agnelli sul passaggio di proprietà della società nerazzurra ad Erick Thohir, ha risposto così alla provocazione del presidente della Juventus: “Mi aveva scritto questa battuta in un sms molto affettuoso sia per me che per la società. Forse è stato ingenuo pubblicarla, ma è appunto una battuta di spirito e finisce lì“.

Agnelli aveva pubblicato pochi giorni fa sul suo profilo Facebook una battuta ironica, cambiando il nome della capitale dell’Indonesia in “Giacartone“, un chiaro riferimento allo scudetto definito “di cartone” riconosciuto all’Inter nel 2006.

Post Agnelli Facebook Thohir
Lo screen shot del post incriminato

Subito si è alzato un polverone sul web, con diatribe tra tifosi interisti e juventini che si sono scatenati, scambiandosi parole non proprio tenere. Moratti, come suo solito, ha fatto rientrare tutto con queste dichiarazioni di pace. Un’altra conferma di quanto sia difficile trovare nel calcio di oggi persone serie come il patron nerazzurro. Nonostante la rivalità, l’intesa tra le due società resta intatta, resta da vedere come reagirà adesso Thohir alle provocazioni di Agnelli.

Leggi anche–> Juventus-Inter, è sfida eterna. Anche sul web

Leggi anche –> Inter, Thohir a San Siro contro il Verona?

Leggi anche –> Notizie Inter, Thohir quota in borsa la società?