Inter, Moratti-Thohir: oggi le firme sui due contratti

Pare essere giunto il momento, dopo mesi di trattative: l’Inter sta per passare da Massimo Moratti a Thohir. Oggi saranno poste le firme sui due contratti (uno che stabilisce i termini, i costi e i tempi di questa operazione, l’altro sarà un patto tra i due dove saranno fissate le linee programmatiche della nuova società). Un affare da circa 300 milioni di Euro, con l’indonesiano pronto a prelevare il 70% della società, il 35% a suo nome mentre Roeslani e Soetedjo avranno circa il 17% ciascuno.

L’unico punto da sistemare pare essere il numero dei consiglieri: potrebbero rimanere sette con tre destinati a Moratti, ma  Thohir spinge per averne un in più. Comunque le firme sono imminenti: il 29 ottobre ci sarà l’Assemblea dei soci e verrà ufficializzato anche l’ingresso degli altri soci e definito il nuovo Cda.

Il Presidente dell'Inter Massimo Moratti

L’indonesiano ha un piano ben stabilito per portare in alto la società partendo dal risanamento societario a livello finanziario, poi l’espansione e il consolidamento del brand “Inter” sul mercato asiatico, quindi la ristrutturazione interna societaria e i progetti a medio-lungo termine quali il miglioramento del marketing e la costruzione di uno stadio di proprietà. Ma il primo passaggio da compiere sarà risanare i debiti, la società deve essere risanata, oggi è in perdita e questo non è compatibile con i progetti di “espansione” di Thohir.

Leggi anche–> Gli acquisti per puntare in alto

Leggi anche–> Nainggolan primo acquisto di Thohir?