Inter-Napoli, Vidic in cerca di riscatto

Inter-Napoli sarà un’occasione di riscatto per molti nerazzurri ma, soprattutto, per Nemanja Vidic. Il difensore serbo ha approfittato della sosta per allenarsi duramente essendo l’unico titolare del reparto arretrato a non essere stato convocato dalla propria Nazionale. In questi giorni, oltre al lavoro sul campo, l’ex capitano del Manchester United si è dato da fare anche al di fuori del campo da gioco per migliorare in quegli aspetti che, fino ad ora, ne avevano limitato il rendimento in campionato.

Vidic, infatti, ha iniziato a studiare l’italiano per poter comunicare meglio col portiere e con i colleghi di reparto in allenamento e in partita. La difesa, si sa, è un settore dove la comunicazione è fondamentale e spesso il fattore linguistico è stato alla base degli errori commessi da Vidic e dagli altri difensori in questa prima parte di stagione. La fase difensiva nerazzurra ruota intorno ad Handanovic, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus e Medel: cinque calciatori che parlano cinque idiomi diversi e che, per ora, fanno fatica a capirsi con costanza. Vidic colmerà presto questo gap per tornare ad essere il difensore che tutti conoscono.

Oltre allo studio dell’italiano, Vidic si farà consegnare anche i video con gli attaccanti della Serie A. Il gioco italiano, rispetto a quello inglese, è totalmente diverso e Vidic deve ancora adattarsi e conoscere chi si troverà di fronte domenica dopo domenica. Maniacale, quindi, il lavoro che Vidic sta svolgendo in questi giorni a livello individuale: il serbo sa di non poter deludere ulteriormente e già in Inter-Napoli vorrà dimostrare quanto vale e zittire i critici che, da più parti, lo hanno già definito un giocatore bollito arrivato in Italia per svernare.

TUTTO SU INTER-NAPOLI

Leggi anche–> Inter, la rinascita passa per il talento di Kovacic

Leggi anche–> M’Vila: “Vincere col Napoli per rilanciarci”