Inter, Sanzioni Uefa: ecco cosa rischiano i nerazzurri

Come risaputo già da qualche mese, l‘Inter è sotto inchiesta dell‘Uefa. Oggi però sono trapelate le prime indiscrezioni sulle sanzioni che rischiano concretamente i nerazzurri. La società di Thohir rischia, per ironia della sorte, proprio una pena pecuniaria, che dovrebbe aggirarsi sui 6-7 milioni di euro; poi la riduzione della rosa per le lista Uefa, che passerebbe da 24 a 23-21 giocatori. In alternativa alla riduzione della rosa, potrebbe esserci l’obbligo di inserire più giocatori cresciuti nel proprio vivaio rispetto a quelli arrivati nell’ultimo anno di mercato.

L’avviso che riceverà la società nerazzurra scaturisce dalla riunione che si è tenuta la settimana scorsa, in cui il Panel, cioè la Commissione Inquirente dell’Uefa, ha esaminato il mercato di gennaio della società milanese, con relative entrate ed uscite. Con la comunicazione della sanzione ci sarà contestualmente anche l’invito per l’Inter a recarsi a Nyon a più presto, nell’eventualità che la società nerazzurra accetti la pena senza fare ricorso, per chiudere subito la vicenda.

Oltre all’Inter è indagata anche la Roma, ma essendo la situazione debitoria dei giallorossi meno grave, le eventuali sanzioni saranno più morbide.

Leggi anche: Fair Play Finanziario, Roma e Inter indagate