Inter-Sassuolo 1-0, Jonathan: "L'importante era vincere. Non temo la concorrenza"

È tornato il buon umore in casa Inter, e con esso anche la voglia di parlare dei giocatori nerazzurri. Diversi sono stati i calciatori interisti che hanno rilasciato un’intervista nel post-gara di Inter-Sassuolo, a riprova di come vincere fosse di fondamentale importanza per permettere a questa squadra di ritrovare la fiducia smarrita e dare nuovi stimoli per il proseguo del campionato.

Mazzarri ha mandato in campo una formazione per certi versi nuova, con l’innesto di Samuel – match winner della gara – dal primo minuto e il nuovo acquisto Hernanes, schierato da interno sinistro di centrocampo. Ottima anche la prestazione di un ritrovato Guarin, dopo gli eventi di calciomercato. Si pensava che Danilo D’Ambrosio, altro acquisto del mercato di Gennaio, potesse giocare da titolare prendendo il posto di Jonathan, ma così non è stato.

L’esterno destro brasiliano dell’Inter ha regolarmente occupato la sua posizione ed è stato autore di una buona prestazione. Queste le sue parole ad Inter Channel, al termine della partita: “L’importante era ed è solo vincere, soprattutto in un momento come questo, dove abbiamo qualche difficoltà a trovare la porta. La vittoria ci aiuta ad avere più fiducia noi stessi in chiave campionatoQuanto all’esordio del suo connazionale, Hernanes, Jonathan ha dichiarato: “Hernanes è un calciatore di qualità, ha una classe impressionante, come si è potuto vedere oggi. Non possiamo dimenticare che era la sua prima partita”.

Per quanto riguarda l’arrivo di D’Ambrosio in squadra, Jonny non si sente in pericolo di perdere il posto da titolare: “L’arrivo di D’Ambrosio non cambia nulla per me, io continuo a lavorare, gioco sempre tranquillo, sono sempre carico. E’ una cosa ottima per la squadra, ora abbiamo un’opzione in più. Se arrivasse anche il miglior terzino del mondo, io continuerei comunque a lavorare, mi rimetto sempre alle scelte del mister”.

Infine, quanto alla sua chance di fare goal avuta in partita, il brasiliano ha raccontato un divertente siparietto tra lui e Juan Jesus: “In spogliatoio Juan mi diceva come avrei dovuto tirare: avrei dovuto calciare in diagonale, ma ho sbagliato.  Voleva insegnarmi a calciare bene, ma io gli ho risposto che all’Inter ho fatto più gol di lui. Speriamo avrò l’occasione di un altro goal con la Fiorentina, ma quello è compito soprattutto degli attaccanti”.

TUTTO SU INTER-SASSUOLO

Leggi anche–> Inter-Sassuolo 1-0, Mazzarri: ”È una vittoria che da fiducia”

Leggi anche–> Inter-Sassuolo 1-0,  Samuel: “Vincere era fondamentale. È stata una liberazione”