Inter-Sassuolo 1-0, Mazzarri: "È una vittoria che da fiducia. Ringrazio il pubblico per il calore"

Dopo un digiunoio che durava dal 22 Dicembre, l’Inter rombe il tabù e torna a vincere in Campionato. È la prima vittoria del 2014, arrivata al termine di una partita giocata contro il Sassuolo, per lunghi tratti, anche bene e che regala a Mazzarri, giocatori e tifosi un po’ di serenità e di speranza per il proseguo della stagione. Al termine della partita in tecnico toscano ha risposto alle domande che i giornalisti gli hanno posto all’interno della sua dello stadio Meazza.

In primis, ha voluto ringraziare il calore del pubblico che ha accompagnato i giocatori scesi in campo per tutti i novanta minuti: “Pubblico fantastico, li ringrazio. Era difficile sbloccare la gara, anche oggi non è stato facile con un Sassuolo che si chiudeva e ripartiva. Oggi spero sia stato importante, per dare fiducia al pubblico”. Quanto alla formazione di ieri sera, hanno sorpreso non poche cose, tra cui un altro cambio di moduloetto alle gare precedenti risp: “In Campionato mi garba cambiare modulo, molto dipenderà dalla forma dei ragazzi, che tutti possano aiutare anche in fase difensiva. Oggi abbiamo concesso molto poco, con l’equilibrio e con il gioco sarebbe il mio calcio ideale. In base agli allenamenti vedrò cosa potrà darmi la squadra”.

Walter Samuel è tornato a giocare una partita da titolare e ha dato mostra di tutto il suo valore con una prestazione super, condita dal goal di testa su calcio d’angolo pefetto di Hernanes che regala all’inter tre punti tanto agognati. Tuttavia, l’età è quella che è e mister Mazzarri ha dovuto sostituirlo per crampi: “Mi ha chiesto il cambio, l’ho tenuto in campo anche 5′ in più. Speravo di non cambiarlo ma è tanto che non giocava”.

Da segnalare il ritorno di Guarin, dopo le ultime vicende di mercato che lo avevano direttamente coinvolto. Il colombiano è stato autore di una partita davvero giocata bene, con grinta, cattiveria e tanta concentrazione: “Io ho sempre avuto un ottimo rapporto con tutti. Guarin si è allenato bene quindi ho deciso di schierarlo subito, e anche prima ha sempre giocato. L’ho anche difeso quindi non vedo quale potrebbe essere il problema. Finalmente il mercato è finito”.

Uno dei nuovi acquisti, che non smette di stupire per come gioca quando entra a partita in corso, è Ruben Botta, talentuosissimo giocatore che ha la lasciato piacevolmente colpiti i suoi stessi compagni, tifosi e allenatore: “A parte l’età, c’è prima la bravura. Il suo problema è l’infortunio che ha avuto. Intanto non ci sono nemmeno amichevoli per aiutarlo. Speriamo che possa crescere anche in personalità”. Dopo questa vittoria, ci si chiede quale sia il vero obiettivo dei nerazzurri in stagione, ma Mazzarri glissa e risponde così: “Mi sembra di essere stato chiaro. Io credo che realmente un allenatore, un gruppo, deve pensare all’immediato. Noi non ci poniamo limiti e non pensiamo al futuro. Noi pensiamo a raccogliere il massimo, sia in casa che fuori casa, con lo stesso atteggiamento. Noi cercheremo di fare il massimo, anche singolarmente. Io martellerò sperando di far punti da qui alla fine della stagione. Bisogna valutare tutto in un altro modo”.

Infine, sull’importanza dell’innesto in squadra di un giocatore come Hernanes, l’allenatore di San Vincenza ha affermato: “Può essere molto importante anche a livello di calci piazzati. Può mettere la palla utile per i nostri schemi tattici, come oggi in occasione del gol di Samuel. Se manca un certo tipo di giocatore la società agisce di conseguenza, ed è quello che abbiamo fatto”.

TUTTO SU INTER-SASSUOLO

Leggi anche–> Inter-Sassuolo, Mazzarri: “Contano solo i tre punti”

Leggi anche–> Inter-Sassuolo, Out Alvarez, debutta Hernanes