Inter-Sassuolo, Conferenza Stampa Mazzarri: "Guarin parte dalla panchina"

E’ da poco terminata la conferenza stampa di Walter Mazzarri, alla vigilia di Inter-Sassuolo, gara valida per la seconda giornata di Campionato di Serie A che si terrà domani pomeriggio a San Siro. La conferenza inizia con l’allenatore che parla del gruppo nerazzurro: “Ora che è finito il mercato abbiamo fatto una sorta di patto. Ho cercato di trasmettere loro i concetti che porto avanti da sempre, si sta creando un gruppo solido. È un gruppo che quando va in campo dà l’anima, poi non posso dire quello che ci siamo detto ma la cosa importante è che siano convinti loro”.

Circa Guarin: “Gli ho detto azzeriamo tutto, da oggi sei un nuovo giocatore. Mi è sembrato carico e voglioso di voler ripartire da zero. Ho visto un giocatore nuovo, poi anche con lui quello che ci siamo detti sono cose nostre”. Si sofferma, inoltre, a parlare dei tifosi nerazzurri: “Io ho visto un grande entusiasmo, contro lo Stjarnan abbiamo visto una bella cornice ed è quella che voglio vedere sempre. I tifosi dell’Inter sono attaccati in maniera viscerale e così facendo aiutano tutti a fare meglio”.

Risponde, poi, alla domanda relativa alle difficoltà di vittoria in casa dello scorso anno: “Spesso abbiamo prodotto una grande mole di gioco senza fare risultati. Le avversarie quando vengono a San Siro pensano prima a non prenderle e quindi si fa fatica far quel calcio rapido e veloce come piace a me. Serve la giocata che ci fa sbloccare la gara, l’anno scorso ci è mancato e quest’anno speriamo di averla”. Parla anche del neroverde Zaza: “Non mi ha sorpreso. È un ragazzo bravo, se gli si dà fiducia ci si poteva aspettare che esplodesse”.

Dice, inoltre, che Palacio giocherà anche se non è al top: “Rodrigo ha avuto un problema dai Mondiali, sta recuperando e non è al top ma è un professionista pazzesco, si allena sempre al massimo. È convocato, è recuperato ma è chiaro che non è al top. Devo valutarlo così come Osvaldo che ha avuto questo problemino a Torino. Gli altri sono arrivati tutti stanchi, oggi dopo due giorni penso stiano già bene. Bisogna valutare tutti”.

walter mazzarri

Circa la scorsa partita contro il Torino“Vorrei vedere più velocità nel palleggio, non è stata una partita facile. Abbiamo finalizzato meno di quanto avremmo potuto, siamo arrivati bene fino alla tre quarti. Avevo un solo attaccante a disposizione e questo è l’unico rammarico, domani ne avrò due importanti in più e quindi speriamo di fare meglio e di fare gol”. Gli viene chiesto, inoltre, se Fredy Guarin partirà titolare: “Io credo che non devo guardare quello che pensa il pubblico ma solo come stanno i giocatori fisicamente e mentalmente. In questa partita tatticamente ho bisogno più di giocatori davanti che abbiano certe caratteristiche, lui giocherà dall’inizio quando starà bene, quando sarà al top e quando sarà utile alla squadra dal punto di vista tattico. Sarà pronto a entrare, non c’è fretta”.

Non vuole parlare, invece, del mancato affare di mercato con Bonaventura: “Del mercato parla la società, domani c’è il Sassuolo e la rosa è definitiva. Guarin è un giocatore importante, del resto non ne voglio parlare perché è passato e non ci importa niente. Ho detto ai ragazzi che siamo un numero giusto, ognuno avrà spazio e dovrà mettermi in difficoltà. Guarin è uno di questi, nella rosa è un giocatore importante”.

TUTTO SU INTER-SASSUOLO

Leggi anche -> Inter-Sassuolo, Di Francesco in Conferenza Stampa: “Cavalcheremo l’entusiasmo”

Leggi anche -> Inter-Sassuolo, Sansone: “Non temiamo i nerazzurri”