Inter-Torino 1-0, Handanovic: "Non sono soddisfatto perché siamo ancora quarti"

Al termine della bella vittoria dell’Inter per 1-0 contro il Torino ha voluto dire la sua il numero uno dei nerazzurri Samir Handanovic. Il portierone sloveno, ai microfoni si SkySport, si è detto soddisfatto della vittoria ottenuta ma non per questo è rimasto contento del campionato disputato da lui e da tutta la squadra. Il perché? La quarta posizione in classifica sta stretta a Samir e non si addice ad un club con il blasone dell’Inter, che ha vinto tanto nel recente passato.

Sulla presenza del presidente in tribuna, finalmente ripagato da una bella vittoria il portiere Samir Handanovic ha aggiunto: “Rivinciamo finalmente anche con Thohir in tribuna. Siamo contenti di questa vittoria anche se io nn ho visto il presidente perché ero nelle vasche – vasche di acqua prima fredda e poi calda che aiutano il recupero dei giocatori-. Si punta il terzo posto? Ma io penso che il nostro obiettivo è sempre la squadra più vicina a noi in classifica, cioè la  Fiorentina. Ora bisogna archiviare in fretta questa partita e pensare subito al Verona“.

Sull’utilità del Profeta Hernanes nei meccanismi della squadra il portiere ha detto: “Sì penso che quando c’è lui in campo c’è una grande tranquillità e salta bene l’uomo. In partite come oggi contro il Torino è fondamentale finché non si sblocca la partita e lui in questo senso è importante, anche grazie al suo tiro con entrambi i piedi e così si aprono più spazi”.

Il mio campionato? Io non sono mai soddisfatto, non do voti quello lo fanno gli altri. Penso sempre alle prossima, a migliorare, lavorare e aiutare la squadra. Non mi soddisfa il mio campionato quando ci sono tre squadre davanti a noi, perchè tutti dobbiamo dare qualcosa in più, crescere e non accontentarsi mai. Questa deve essere la mentalità“.

“Se Palacio voleva realmente tirare nell’occasione del gol? Si lui ha detto che ha visto il portiere fuori e ha tirato in porta. Io credo che sia così, anche se dalla dinamica dell’azione sembra che volesse fare un assist. Vidic? Penso che l’età non sia importante, penso a Samuel che nella nostra serie A è ancora uno dei migliori difensori. Bisogna guardare solo alle prestazioni in campo. Penso che all’Inter uno come Vidic può fare sempre bene in qualsisasi competizione”.

TUTTO SU INTER-TORINO

Leggi anche -> Inter-Torino 1-0, Mazzarri: “Soddisfatto. Unico neo non aver chiuso la gara”

Leggi anche -> Inter-Torino 1-0, Cambiasso: “Abbiamo avuto sempre in mano il gioco”