Inter-Verona 4-2: i nerazzurri quarti in classifica

Doveva essere la partita della rinascita. Mazzarri e i ragazzi dovevano dare una svolta a questa stagione e agli ultimi 3 turni di campionato. Riecco Alvarez in campo accanto a Palacio, centrocampo folto con Nagatomo e Jonathan i due esterni e Cambiasso, Guarin e Kovacic al centro. La difesa è schierata a 3 Juan Jesus, Ranocchia e Rolando con Carrizo in porta a sostituire lo squalificato Handanovic. La risposta del Verona vede Rafael in porta; Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini in difesa; Romulo, Donati, Jorginho a centrocampo e completano la formazione Iturbe, Toni, Martinho in attacco.

Il Verona gioca a 3 punte. Sfacciata in casa dell’avversario, segno di giocarsela. Il mister Mandorlini non ha paura della Beneamata, anzi vorrebbe farle del male. L’Inter questo lo sa e cerca di chiudere la pratica dopo 12 minuti con l’autorete di Moras (9′) e il raddoppio di Palacio (12′). Gli scaligeri però non stanno a guardare e il Meazza trema sul 2-1 firmato da Martinho (32′) che riapre i giochi. Per 10 minuti gli uomini di Mandorlini rientrano in partita. Ma i nerazzurri non ci stanno, e allora prima Cambiasso (38′, goal con dedica all’amico Cordoba)  e poi Rolando (56′) chiudono la pratica Verona con un bel 4-2 finale firmato Romulo al 71′ per il Verona.

Rodrigo-Palacio

La partita non era per niente semplice, il Verona si è dimostrato, sino ad ora, una squadra tosta da battere, lo conferma il suo 5° posto in classifica (scaligeri superati ieri sera dai nerazzurri). Lo dimostra la formazione iniziale dei gialloblu, con le tre punte, segno di non aver paura di trovarsi a Milano a giocare contro l’Inter. Lo dimostra il fatto che dopo il 2-0 sono andati a prendersi un goal e riaprire i giochi. Un applauso va dunque alla squadra di Mazzarri che controlla e chiude i giochi prima che tutto si possa compromettere. Il futuro nerazzurro inizia col piede giusto. A Novembre Thohir sarà a Milano per vedere la sua squadra in azione, a lui spetterà il compito di completare la rosa e ridare il prestigio giusto per l’Europa.

TUTTO SU INTER-VERONA

Leggi anche–> Inter-Verona, i gol del match (Video)

Leggi anche–> Inter-Verona, le foto dagli spalti

Leggi anche–> Inter-Verona 4-2, le pagelle: super Jonathan