Intervista a Fabio Capello: “La Juventus è la più forte in Italia”

È intervenuto ai microfoni di “Radio Anch’io lo sportl’attuale CT della Russia Fabio Capello, che ha approfittato dell’occasione per parlare della situazione del campionato italiano e dell’odierna classifica Serie A: “Il campionato italiano è migliorato in questa stagione, ma quando vedo la differenza tra la Juve e gli altri penso che è troppa. In Italia è difficile battere la Juve, perché ha preso coscienza della propria forza e ha raggiunto una maturità che non aveva. Allegri è riuscito a tirar fuori qualcosa in più dai suoi ragazzi quest’anno e in Champions si è visto. Penso che i bianconeri possano andare avanti anche in Europa, nonostante l’assenza di un giocatore importante come Pogba“.

In generale sul livello del nostro calcio ha poi aggiunto: “Dissi che era un campionato poco allenante, ma dissi anche che i tecnici stavano facendo grandi cose. Il campionato italiano è migliorato in questa stagione, c’è una grande attenzione a livello tecnico e tattico, ma la Juve riesce a farla da padrona con troppa facilità.”

Da buon ex giallorosso e rossonero, Capello ha parlato anche delle crisi vissuta affrontate sull’asse Trigoria-Milanello: “Ho fatto 5 anni alla Roma, quello che sta succedendo dimostra come sia difficile vincere a Roma. Il pubblico è meraviglioso, ma ci mette poco ad esaltarti e a gettarti nella polvere. La squadra di Inzaghi, invece, non ha continuità, gioca a sprazzi e forse non ha dei leader, giocatori che possano prendere in mano la situazione. Manca un po’ di programmazione, alcuni calciatori non sono stati valutati bene. Bisogna valutare veramente il valore dei giocatori”. Infine, il CT della Nazionale russa chiude le porte a un suo possibile approdo alla presidenza della FIGC: “Ho fatto già quattro anni di scrivania. Sono in volata, sta per finire il mio ciclo”.

Leggi anche: