Intervista a Kovacic: "È un momento difficile per me, ma sono pronto ad ogni sfida"

È il gioiellino di casa Inter, il fuoriclasse su cui i nerazzurri hanno voluto puntare. È un classe ’94 di purissimo talento, nato a Linz – Croazia – che ha giocato dapprima nelle giovanile della Dinamo Zagabria e poi in prima squadra, prima di approdare l’anno scorso all’Inter, firmando un quadriennale a 1,1 milioni di euro a stagione.

Dotato di una tecnica sopraffina e di un grande dribbling, il giovane croato Mateo Kovacic gode di tanti estimatori nel mondo del calcio e, primi fra tutti, i suoi compagni di squadra. Tuttavia, il ragazzo non è ancora riuscito ad inserirsi perfettamente nei meccanismi di gioco di Mazzarri e, soprattutto da quando è arrivato Hernanes, non ha più trovato molto spazio.

Proprio oggi, il centrocampista nerazzurro, convocato dalla sua Nazionale per la sfida amichevole contro la Svizzera, ha rilasciato un’intervista nella quale parla del suo particolare momento all’Inter: “E’ un momento difficile per me, non ero abituato a stare in panchina. Ho bisogno di tempo per riadeguarmi, penso di potercela fare […] Nonostante il fatto che non giochi da un po’ mi sento bene. Sono pronto a ogni sfida. Non mi aspettavo una considerazione del genere, con l’ultimo allenatore giocavo, mentre adesso arrivo da tanta panchina. Però voglio lavorare bene lo stesso per preparare il Mondiale. Se dovessi giocare bene con la nazionale questa partita potrei ambire ad avere più spazio nell’Inter. Non posso aspettarmi un grande cambiamento per una sola partita, ma tornerà certamente utile”.

Sulle scelte del suo allenatore, Walter Mazzarri, Kovacic ha detto: “Non sta a me commentare le decisioni del mister, di sicuro lui preferisce lo stile più difensivo, mentre a me piace di più il calcio d’attacco. Devo abituarmi, non ho altra scelta, ma ho bisogno di tempo. Penso che prossimamente cambierà tutto”.

Sul suo nuovo compagno di squadra, il brasiliano Hernanes, suo avversario nei prossimi Mondiali, il centrocampista croato ha, infine, detto: “Non abbiamo parlato molto di questa partita, parlando di Inter posso dire che è il rinforzo giusto per noi, un top player e un ottimo acquisto”.

Leggi anche -> Hernanes: “Kovacic impressionante, voglio crescere insieme a lui”