Intervista a Mazzarri: "Ranocchia fuori per scelta tecnica. Guarin con me ha sempre giocato"

Nel corso della lunga intervista rilasciata al Quotidiano Sportivo, il tecnico nerazzurro Walter Mazzarri è ritornato a parlare di Fredy Guarin. Il centrocampista colombiano, dopo le tormentate vicende di mercato che l’hanno visto coinvolto, è ritornato a giocare con l’Inter nel match di Domenica scorsa contro il Sassuolo, disputando tra l’altro un’ottima partita. Queste le considerazioni dell’allenatore toscano: “Non entro nel merito delle scelte di mercato, sono valutazioni che si fanno in società. I fatti però dicono che con me il ragazzo ha sempre giocato anche quando la gente storceva il naso. Poi c’è stato il mercato e io l’ho preservato, ma adesso è ritornato”.

Il giornalista del Quotidiano Sportivo, Giulio Mola, ha ricordato a Mazzarri come, non di rado, egli venga definito un ‘piangina’, etichetta che chiaramente infastidisce un po’. Qusta la risposta di WM: “Delle volte sento certe cose e mi viene da dire da che pulpito viene la predica. Poi vedo l’affetto dei tifosi interisti che mi fermano e mi dicono: “Non si faccia influenzare da tutti quelli che sono contro, sappiamo chi è lei”. Ecco, a me interessa questo. Se sono gli avversari a parlare così di me perché non hanno altro da dire, non m’interessa; chi mi conosce sa che non sono proprio un piangina. Diciamo che protesto, non sto zitto. Tutto questo mi va bene. E poi credo che chi ascolta le mie proteste si rende conto che avevo ragione”.

Recentemente, il tecnico di San Vincenzo ha ribadito in un’intervista a Radio Capital come i giovani dell’Inter debbano crescere e maturare ed esser capaci di reggere la pressione derivante da una piazza importante come quella nerazzurra. Anche nel corso di questa intervista ha voluto dir la sua a tal proposito: “Io credo che se un giovane possa dare di più e sia adatto, state certi che schiero anche uno di 17 anni. Se invece lo tengo fuori è perché ritengo che altri mi diano più garanzie”.

Quanto a Ranocchia, ormai sempre più lontano dall’Inter, anche per le scelte del tecnico nerazzurro che gli preferisce tutti gli altri centrali, Mazzarri ha dichiarato: “Ranocchia non lo considero più un giovane ma uno già fatto e pronto, e quindi si tratta di scelte tecniche del momento”.

Leggi anche–> Mazzarri : “Fiorentina avversario ostico, ma vogliamo dare continuità ai risulati”

Leggi anche–> Intervista Mazzarri : “I giovani dell’Inter devono imparare a reggere la pressione”