Intervista ad Andrea Stramaccioni: "All'Inter ho bruciato le tappe, è giusto fermarsi e riflettere"

Andrea Stramaccioni, ex allenatore interista, è stato oggi ospite di un programma televisivo a Fox Sports. Tra le tante domande che gli sono state poste durante l’intervista, il tecnico romano ha parlato anche dell’Inter e del suo rapporto con un altro ex tecnico nerazzurro: José Mourinho. Rivedendo le immagini riferite al derby vinto contro il Milan gli viene un po’ di nostalgia: “E’ stata una grande emozione, momenti molto felici. Ovviamente c’è qualche piccolo rimpianto, è normale”.

Già, perché mister Stramaccioni avrà anche fatto alcuni errori, ma è ricordato con affetto dai tifosi interisti, che non dimenticano il gesto dell’ex tecnico al triplice fischio di chiusura dell’arbitro durante il derby dell’andata; le parole riferite alla curva: “E’ per voi“, riferendosi alla vittoria appena conquistata.

Una vera e propria dichiarazione d’amore per i suoi tifosi, che apprezzarono non poco. Inoltre, Strama rimarrà sempre colui che per primo ha espugnato lo Juventus Stadium, in quel derby d’Italia d’andata dal sapore di remuntada da 1-0 a 1-3. Riferendosi al suo passato, afferma di aver avuto troppa fretta: “Ho bruciato tutte le tappe quindi il rapporto con il tempo è di grande velocità. Però per un giovane è anche giusto fermarsi a riflettere ogni tanto”.

Mourinho

Infine, qualche parola sul suo predecessore Mourinho, accostato per il suo stile a Mazzarri negli ultimi periodi“C’è da imparare moltissimo da lui. Sicuramente la sua esperienza, ha fatto anche esperienza da secondo. Credo che un allenatore giovane da lui possa imparare tantissimo. Non l’ho mai incontrato di persona, mi piacerebbe accadesse. Appena arrivato all’Inter mi ha riempito di consigli, lo ricordo bene. E’ stato un bel gesto da parte sua per la “sua” Inter come la chiama lui. Lo fece anche per l’Inter. Le sue sconfitte a settembre? Fa parte del rodaggio, all’inizio una sconfitta può essere più importante di una vittoria, consente anche ad una grande squadra di fare autocritica”.

Leggi anche –> Curiosità Inter, Balotelli implacabile con i rigori grazie all’Inter

Leggi anche –> Curiosità Inter 2013-2014, il momento negativo di Guarin con Mazzarri

Leggi anche–> Mondonico: “Inter sorpresa della Serie A”

Leggi anche–> Clamoroso retroscena su Mazzarri: vicino all’Inter nel 2011