Inzaghi esonerato e Seedorf torna al Milan? Galliani rifiuta

L’esonero di Pippo Inzaghi non sembra essere un qualcosa di totalmente utopistico al momento, anche se la dirigenza rossonera aspetta la prossima partita per prendere questa decisione. Insufficiente il rendimento e lo spirito troppo provinciale di un Milan che non ha mai avuto continuità e che rischia seriamente di dover disputare la seconda stagione consecutiva fuori dalle coppe europee.

Si attende la gara di sabato sera col Verona in cui ci si aspetta il ritorno alla vittoria da parte della formazione di Inzaghi. In caso si ennesimo passo falso, la dirigenza inizia a vagliare l’addio anticipato dell’ex allenatore della Primavera. Una ipotesi che, come confermato da La Repubblica, sarebbe stata tenuta in considerazione riguarda il ritorno di Clarence Seedorf, ancora sotto contratto col Milan.

Ipotesi esclusa del tutto anche considerando che il rapporto tra l’olandese e la dirigenza non si è chiuso nel migliore dei modi la scorsa estate. Probabile dunque che alla fine si vada verso un traghettatore, il cui nome corrisponde a quello di Mauro Tassotti, da anni vice dei vari tecnici rossoneri. Hellas Verona decisivo: senza vittoria Inzaghi va a casa.

Leggi anche: