Italia agli ottavi di finale: basta il pareggio contro l'Uruguay

Domani, Martedi 24 giugno, alle ore 18 italiane, tutti incollati al televisore. L’Italia scenderà in campo all’Arena Das Dunas di Natal, cittadina nel nord est del Brasile, quasi 3 mila km più in là rispetto a Mangaratiba, sede di Casa Azzurri. Forse qualche acquazzone e una media di 27-28 gradi quella prevista dagli esperti meteo; molti di più quelli che si registreranno sugli spalti e soprattutto negli spogliatoi. Per l’Italia di Prandelli quella di domani sarà una gara fondamentale, da dentro o fuori: gli Azzurri infatti scenderanno in campo per giocarsi la qualificazione agli ottavi di finale.

Un avversario tutt’altro che facile da affrontare: sarà infatti l’Uruguay a fronteggiare gli Azzurri nel match più importante del girone. L’Uruguay di Cavani, ancora a secco di reti in questo Mondiale, di Caceres e di Suarez, a quota 2 gol.

Con una sorprendente Costa Rica in testa al girone a quota 6 punti, l’obiettivo dell’Italia è quello di raggiungere il secondo posto e di assicurarsi quindi il passaggio alla fase successiva. Un punto solo quello che separa gli undici di Prandelli dalla meta: all’Italia basterà un pareggio per passare il turno.

Tutti concentrati e niente panico, l’Uruguay non è un ostacolo insormontabile e un punto non è poi cosi difficile da ottenere. Il ct Cesare Prandelli ha ancora un asso nella manica: il 3-5-2, il modulo tanto amato da Antonio Conte, nonchè la possibilità di affidare la difesa della porta azzura proprio al trio titolare bianconero, Barzagli, Bonucci e Chiellini.

Della serie…nulla è perduto e tutto è ancora possibile. Se poi l’Italia dovesse addirittura riuscire ad espugnare il Das Dunas lascerebbe senza dubbio a bocca asciutta chi in questi giorni non ha dato scampo alle critiche.

 

Leggi anche–> Italia-Uruguay: probabili formazioni
Leggi anche–> Italia-Costa Rica: i 5 tipi di tifoso che hanno reagito male dopo la sconfitta