Italia ai Mondiali, Chiellini: “Importante non prendere gol”

Giorgio Chiellini è il primo calciatore della Nazionale Italiana a lasciarsi intervistare dopo l’arrivo in Brasile. Ieri, nelle ore successive allo sbarco, era intervenuto in conferenza stampa Cesare Prandelli, oggi, invece, tocca al difensore della Juventus e dell’Italia. Chiellini ha parlato dello stato d’animo degli azzurri: “Stiamo meglio di quanto immaginiate, non vedevamo l’ora di arrivare in Brasile. Ci adatteremo agli orari e al clima” , non potevano mancare le domande relative alla gomitata a Pjanic in campionato e al codice etico, tanto caro a Prandelli: “Non ho mai pensato di rischiare il Mondiale, ad agosto parlerò di questo. Adesso voglio solo pensare alla competizione”.

A proposito della competizione Chiellini parla chiaro riguardo gli obiettivi: “Vogliamo fortemente riprenderci da questo periodo di appannamento, abbiamo bisogno di carburare ma poi in questi tornei non falliamo”. Quindi si concentra sul Mondiale e sulla partita contro l’Inghilterra, la prima che gli azzurri disputeranno in questo torneo: “Non sarà facile affrontare l’Inghilterra perché è molto cambiata per quel che riguarda le individualità. Dobbiamo stare attenti a Rooney e Gerrard”, sarà altrettanto importante, oltre a non sottovalutare gli avversari, anche puntare sulla fase difensiva che nelle partite più difficili può fare la differenza: “E’ fondamentale non prendere gol, altrimenti diventa difficile segnare due o tre gol in un Mondiale”.

Parla poi delle scelte di Prandelli riguardo le convocazioni, del modulo e dell’infortunio di Montolivo: “23 convocati non sono tanti, per questo è importante avere giocatori multi-funzionali. Sono un vantaggio per Prandelli. Difesa a tre? Chiedete al Ct. Ho sentito Montolivo solo all’inizio, per lui sono momenti duri”. Infine una battuta sul pronostico dei brasiliani che vedono la Seleçao in finale con l’Italia: “I brasiliani ci augurano di arrivare in finale. Ma secondi…”

Leggi anche-> Lippi: “L’Italia può andare lontano”

Leggi anche-> Prandelli: “L’Italia sarà orgogliosa di noi”