Italia, Conte: “Ecco perché ho convocato Balotelli”

E’ il tema del giorno e non potrebbe essere altrimenti, la convocazione di Balotelli nell’Italia che andrà a giocare contro la Croazia. Il commissario tecnico Conte ha provato a spiegarlo in conferenza stampa anche per rispondere a coloro che hanno subito detto che si tratti di una manovra orchestrata dallo sponsor tecnico: “Mario Balotelli, come Cerci, è un patrimonio del calcio italiano: è sciocco pensare che sia qui in Nazionale per lo sponsor”. Poi l’aggiunta non meno polemica da parte dell’ex allenatore delle Juventus: “Lui non vive il suo momento migliore, forse è meglio così. Non mi piace il sentito dire, è giusto testare e valutare un giocatore”.

Sulle esternazioni che colpiscono Balotelli fuori dal campo e lo rendono un vero e proprio bad boy Conte è tranciante: “Non mi va di entrare in discorsi di club, quando ero allenatore di club finita la partita ognuno si deve comportare come dovrebbe. Adesso su ogni situazione si cerca di ingigantire, io valuto Balotelli per quello che farà”. Conte crede che SuperMario possa dare ancora molto alla nazionale e lui lo vuole provare e ha colto questa occasione per farlo.

Leggi anche: