Italia-Repubblica Ceca 2-1: gli Azzurri Qualificati a Brasile 2014

Allo Juventus Stadium, l’Italia esce vittoriosa sconfiggendo per 2-1 la Repubblica Ceca e raggiungendo, con due giornate d’anticipo, la qualificazione ai Mondiali 2014.

Cesare Prandelli schiera in campo un 3-4-2-1 composto da Buffon, Bonucci, De Rossi, Chiellini, Maggio, Montolivo, Pirlo, Pasqual, Candreva, Giaccherini, Balotelli; la Repubblica Ceca risponde con Cech,Selassie, Sivok, Suchy, Limberdky, Plasil, Darida, Prochazka, Rosicky, Jiracek e Kozak a formare un 4-1-4-1.

Primo tempo sfortunato per l’Italia che costruisce molto ma, al 19,’ sono gli avversari a passare in vantaggio con Kozak che, su cross di Jiracek, in scivolata sorprende Buffon e getta la sfera in rete. Nei minuti successivi Balotelli ha ben tre occasioni per realizzare il gol del vantaggio: al 24′, servito da Giaccherini, trova la traversa; al 26′ non inquadra la porta e un minuto dopo spreca tirando altissimo sulla traversa. Quindi, al 45′, Candreva tenta il tiro dalla distanza che viene deviato in angolo dal portiere avversario e, nei minuti di recupero, Kozak ha l’occasione per raddoppiare ma non centra il bersaglio.

Nella ripresa, bastano soli dieci minuti agli Azzurri per pareggiare e portarsi in vantaggio: al 51′ Chiellini, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, di testa realizza il gol dell1-1 e, al 54′, Balotelli dal dischetto non sbaglia e sigla la rete del 2-1 e della vittoria. Nei minuti che seguono entrambe le squadre tentano di andare a segno: la Repubblica Ceca ci prova con Kozak e Jiracek mentre l’Italia tenta di dilagare con Osvaldo, Candreva e Balotelli.

cesare prandelli

Da segnalare l‘infortunio di Pasqual che, in seguito a una gomitata di Kozak, ha riportato un taglio nella fronte ed è uscito in barella e l’espulsione, per doppia ammonizione, di Kolar all’88’. Nel post partita il Ct Prandelli mostra la sua soddisfazione per il traguardo raggiunto: “Ho visto una grande Italia. Nella prima frazione abbiamo creato quattro palle gol, all’intervallo ho detto ai ragazzi di crederci ed è andata bene. Questa è una squadra speciale perché conosciamo i nostri limiti e cerchiamo di enfatizzare le nostre qualità. In questi anni abbiamo lavorato bene”.

Insieme all’Italia si è già qualificata ai Mondiali l‘Olanda uscita vittoriosa ad Andorra grazie a una doppietta di Van Persie.

Leggi anche-> Rabiot la nuova stella del calcio?

Leggi anche-> Premier League: tifoso chiede a Toure di cambiare nome