Jeremy Menez il vero Top Player del Milan?

Arrivato al Milan da poco e a parametro zero, Jeremy Menez sembrava dovesse rientrare nel gruppo di calciatori che, giungendo a costo zero, sarebbero rimasti ai margini del Milan, contribuendo in maniera minima al progetto rossonero. E invece il francese di provenienza dal Psg ha già fatto ricredere tutti – compresi i tifosi che durante la sessione estiva di calciomercato chiedevano alla dirigenza rossonera un vero top player – con delle prestazioni impeccabili, pur giocando in una posizione, quella del falso nueve, non molto congeniale al giocatore.

La “consacrazione” è arrivata nella seconda giornata di campionato, in quel folle Parma-Milan di cui Menez è diventato il vero protagonista. Il francese si è procurato un rigore che ha poi trasformato in rete, ha deliziato i tifosi presenti allo stadio con le sue giocate, colpito una traversa e, come ciliegina sulla torta, ha realizzato un gol capolavoro di tacco che ha lasciato inebetiti chiunque in quel momento stesse guardando la partita del Tardini.

Jeremy Menez

Lo zampino di Menez si era però già visto anche nella prima giornata di campionato, quando San Siro ospitava Milan-Lazio e il numero 7 rossonero si procurava, anche in quell’occasione, un penalty divenuto poi gol. In realtà i tifosi del Milan, e probabilmente anche la società, si sarebbero aspettati un Parma-Milan con protagonista Torres. L’infortunio dello spagnolo ha invece fatto si che Menez venisse schierato ancora una volta da Pippo Inzaghi nella veste di falso nueve e si ergesse al Tardini come man of the match.

La parentesi francese ormai rappresenta il passato, ma ha sicuramente contribuito a restituire al calcio italiano un Jeremy Menez differente, nuovo, pronto a mettersi in gioco e a sacrificarsi per la squadra. A goderne è il Milan che sembra aver trovato in lui il top player che cercava.

 Leggi anche: