Johan Cruijff: “Con Neymar il Barcellona deve vendere Messi”

L’acquisto di Neymar da parte del Barcellona ha destato molti dubbi. Dubbi sulla sua integrazione nel calcio europeo, sul diverso modo di giocare dei blaugrana, ma soprattutto sulla compatibilità con Lionel Messi. E se anche un tre volte Pallone D’Oro del calibro di Johan Cruijff ha posto questo grattacapo, bisogna credergli.

L’ex giocatore, allenatore e dirigente del Barça, nonché uno dei protagonisti dell’Ajax dei record, ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano Marca: “No, non avrei preso Neymar. Ma una volta che e’ stato acquistato, penserei alla possibilità di cedere Messi, al fine di evitare un conflitto di egoismi tra i due attaccanti. Un esempio? I calci di punizione. Neymar e’ molto bravo a batterli, e Messi lo ha già dimostrato. Inoltre Neymar ha un contratto con la Nike, Messi con l’Adidas. Possono esserci dei problemi”. La possibilità che i due campioni possano intralciarsi a vicenda è reale, e la dirigenza ne è al corrente: già lo scorso anno, quando l’arrivo della stellina verdeoro era solo un’idea, correva la voce che l’ex Santos avrebbe preso il posto della pulga.

Cruijff

E’ difficile che Rosell decida di liberarsi di un calciatore che da sempre fa parte di questo club, a maggior ragione se si tratta del più forte al mondo, secondo solo a Maradona tra i migliori di sempre (aspettando il Mondiale), e l’unico a vincere 4 Palloni D’Oro, per giunta consecutivi. Tuttavia, qualora il presidente decida di liberarsi di Messi, sarà difficile trovare un acquirente. Il motivo? Costa 250 milioni di euro.