Juve, a gennaio De Ceglie in prestito al Werder e Giovinco al Parma?

Futuro incerto quello di due bianconeri che, fino ad ora, hanno collezionato pochissimi minuti in campo: Paolo De Ceglie e Sebastian Giovinco, due ruoli diversi, due passati diversi, ma un destino comune, lasciare la Juventus, probabilmente già a gennaio.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


La volontà di godere di maggior spazio in campo è comune ad entrambi i giocatori ma, a differenza di De Ceglie, il cui ruolo nella Juventus è sempre stato pressochè marginale; Giovinco, prima dell’arrivo di Carlos Tevez e Fernando Llorente, figurava tra i preferiti di mister Antonio Conte che ha sempre creduto nelle capacità dell’ex Parma.
La realtà dice però che il talento di Giovinco non è mai esploso e raramente il ragazzo è stato protagonista di giocate decisive.

De Ceglie Juventus

La voglia di giocare e, per Giovinco, la necessità di guadagnarsi un posto in Nazionale in vista dei Mondiali di Rio, starebbe allontanando sempre di più i due bianconeri da Torino.
La Juventus potrebbe scegliere per entrambi la strada del prestito: mentre per il dj aostano si profila una pista europea (il Werder Brema si sta facendo sempre più insistente), per Giovinco si profila un clamoroso ritorno al Parma di Donadoni.

Ricordiamo che Giovinco, nel 2010, fu ceduto in prestito dalla Juventus proprio al Parma e ritornò a Torino nell’estate del 2012 quando la dirigenza bianconera sborsò ben 11 milioni di euro per aggiudicarsi la seconda metà del cartellino del giocatore.
Ora, a distanza di poco più di un anno, Giovinco potrebbe tornare a Parma, squadra in cui la formica atomica tornerebbe ad esprimere al meglio le sue qualità.
Qualora il trasferimento dovesse andare in porto, la Juventus potrebbe chiedere in cambio il prestito di Biabiany, osservato speciale di Antonio Conte che riuscirebbe cosi a sfruttare le capacità del francese di giocare sia come ala che come punta esterna per scendere in campo con un 4-3-3.

 

Leggi anche–> Zappacosta sempre più vicino alla Juventus
Leggi anche–> Del Piero: diventerò allenatore
Leggi anche–> Nuove norme Fifa per rispettare la distanza nelle punizioni