Juve, Europa League: focus sul Trabzonspor di Mandirali

La Juventus, archiviata la sfida di Serie A contro il Chievo, si appresta a ritornare subito in campo. Giovedì ci sarà la prima delle due sfide valide per la qualificazione agli ottavi di Europa League, competizione che i bianconeri, vista anche la finale allo Stadium, non vogliono certo lasciarsi fuggire.

Di fronte ci sarà il Trabzonspor, squadra che ha già affrontato un’italiana, l’Inter, durante la fase gironi di Champions League nella stagione 2011-2012. Per i turchi non è stata un’annata eccezionale fin qui: il nono posto in Süper Lig e le ultime prestazioni deludenti hanno convinto la società ad esonerare il tecnico Arkay, lasciando il controllo della squadra al secondo Mandirali, in attesa di conoscere il nome del futuro allenatore (seguiti anche TrapattoniDi Matteo e Villas Boas).

E’ tutt’altro il cammino del club di Trebisonda in Europa: imbattuti nelle ultime 12 gare disputate, il bottino è di 9 vittorie e 3 pareggi, con ben cinque trionfi su sei partite giocate fuori casa. L’esperienza di giocatori del calibro Bosingwa e Malouda, entrambi ex Chelsea, è sicuramente d’aiuto.

I ragazzi di Antonio Conte dovranno prestare la massima attenzione, per non commettere nuovamente l’errore che ha causato l’eliminazione dalla Champions, a favore di un’altra squadra turca, il Galatasaray. Giovedì sera scopriremo se la Juve avrà imparato la lezione.

Leggi anche–>Conte: “Guai a chi tocca i miei calciatori”
Leggi anche–>Svaligiata la casa di Quagliarella