Juve-Malmoe 2-0, pagelle dei bianconeri: Tevez stratosferico

Incubo scacciato. Grazie ad un Carlos Tevez stratosferico la Juventus batte il Malmoe 2-0, evitando così di perdere punti fondamentali per proseguire in Champions, come accaduto gli anni scorsi. Un risultato bugiardo in ogni caso, considerando l’enorme quantità di gioco prodotta dai bianconeri, che tende a sottolineare comunque la grande imprecisione sotto porta. Ma stavolta la palla è finita in rete, ed Allegri può essere fiero, in questo caso, di aver fatto meglio del suo predecessore Antonio Conte.

Le pagelle dei bianconeri

Buffon 6.5: Partita quasi inoperosa per il numero uno della Juve e della Nazionale, che si fa trovare prontissimo nel primo tempo sulla conclusione velenosa di Erikkson.

Caceres 6: Sempre attento e non corre i rischi, con qualche sbavatura nel primo tempo, ma nel complesso una buona partita per El Pelado.

Bonucci 6.5: Amministra perfettamente il reparto difensivo, facendo partire il gioco e togliendo le castagne dal fuoco sull’ 1-0 con un grande intervento.

Chiellini 6: Si limita a svolgere il compitino, dal suo lato non passa nessuno. Positiva anche la sua prima in Champions

Lichtsteiner 7.5: Il treno svizzero è inarrestabile: semina gli avversari, si smarca e serve una quantità industriale di cross al bacio, rischiando anche di segnare. Il vero polmone della Juventus

Marchisio 6: Non è in giornata di grazia il Principino, che comunque sbaglia poco o nulla e gestisce bene il possesso palla

Pogba 6.5: Gioca come un calciatore navigato, con sicurezza, potenza e tocchi di classe, andando vicinissimo al gol. Cala molto nella ripresa, dimostrando che in qualcosa non è ancora esperto. E ci mancherebbe

Asamoah 7.5: E’ nel ruolo di mezz’ala che il ghanese rende al 100 per cento. Corsa, dribbling ed ottima intesa con Evra. Tenta di segnare prima di testa e poi con il tiro da fuori, sfiorando più volte il gol per un soffio. Spettacolare il tacco per Tevez nell’azione del vantaggio bianconero

TEVEZ LLORENTE

Evra 6.5: Qualche sbavatura di troppo gli costa mezzo punto, ma il terzino ex Manchester sa il fatto suo. Mette in seria difficoltà la difesa del Malmoe con le sue incursioni, andando ripetutamente al traversone

Llorente 7: Manca solo il gol all’Ariete di Pamplona, che in area avversaria semina il panico e fa quello che vuole, ma Olsen e la sfortuna gli negano la gioia del sigillo personale

Tevez 8.5 MVP: E’ la noche de Carlitos. L’argentino non segnava da 6 anni in Champions League, ed ha pensato di farsi perdonare con una doppietta fantastica. Azione capolavoro quella del vantaggio, con l’Apache che conclude in rete il triangolo in velocità con Asamoah, prima della punizione magica che ha messo il risultato in ghiaccio a pochi minuti dalla fine.

Leggi anche–>I gol di Tevez (Video)
Leggi anche–>L’Atletico perde con l’Olympiacos