Juve-Roma polemiche, Totti: "Non ho sbagliato a reagire in maniera forte"

Sono passate quasi due settimane e ancora non si è placata l’ira dei giallorossi in merito alla partita dello Juventus Stadium. Dopo le polemiche di Totti e Garcia nel post-partita, si sono aggiunte le parole al veleno di Lijaic e De Sanctis di questi giorni. Tutti pensavano che finalmente il tutto fosse terminato mentre invece non è così. Chi continua ad alimentare queste voci e queste discussioni è proprio il capitano della Roma, Francesco Totti, e lo fa attraverso il Corriere dello Sport. Proprio nella giornata di oggi, Totti, fa il suo esordio come “giornalista” rispondendo alle tantissime domande fatte dai propri tifosi sulla Roma e su di lui. Queste sono alcune delle riposte del capitano giallorosso.

Maria Emanuela Furnò chiede al suo capitano se, dopo le parole di Buffon il loro rapporto cambierà e Totti risponde così: “Io e Gigi su questo argomento abbiamo idee diverse”. Alla domanda di Francesco che insinua il fatto che la Juve ha continui favori arbitrali e che a fine stagione si fanno sentire a loro favore, l’omonimo Francesco più famoso cerca di calmare le acque: “Voltiamo pagina. Sabato c’è il Chievo, una partita importantissima per ripartire. Sosteneteci e venite numerosi allo stadio. Serve il Vostro affetto per ricominciare la marcia”

Acqua che tornano torbide quando a Totti, il sig. Giovanni Boratto gli chiede come si fa a voltar pagina dopo quello che è successo, e il giocatore risponde così: Se ti riferisci alla gara con la Juventus voltare pagina a questo punto è fondamentale. Le polemiche non devono influenzare il nostro rendimento in campo”.

Alla domanda posta da Giuseppe Gagliardi sul fatto che la reazione a caldo sia stata un tantino esagerata, il capitano della Roma spiega: No, francamente non credo che la reazione sia stata esagerata. Ma continuare a pensarci sarebbe un danno. Il che non vuol dire che sia stato sbagliato reagire in maniera forte“. Infine, l’ultima domanda per Francesco Totti gli viene posta sul fatto che dopo di lui non ci sarà più una bandiera nei giallorossi e lui chiarisce: Noi abbiamo Daniele De Rossi, che è un tifoso vero e una grande bandiera di questa squadra. E sono sicuro che in futuro i tifosi della Roma ne avranno altre”.

Leggi anche: