Juve tra tattica e simpatia: ecco come nasce lo schema Pirlo-Lichtsteiner (video)

Da circa tre anni ormai gli esperti di calcio e non continuano a domandarsi “Ma qual’è il vero segreto della Juve di Conte?“, perchè, parliamoci chiaro, non basta comprare undici campioni e metterli in campo per alzare trofei e dominare i palcoscenici nazionali in maniera incontrastata per tre stagioni consecutive.

Lo ha fatto il Real Madrid degli acquisti “galattici”, che non ha mai centrato l’obiettivo della decima Champions League e ha sempre sofferto la sindrome della “Prima donna”, una pratica ormai consolidata nello spogliatoio delle Merengues, ma lo ha fatto anche il Manchester City di Roberto Mancini, che dopo quattro campagne acquisti plurimilionarie ha conquistatato solamente una volta il titolo di vincitore della Premier League.

Insomma, sia il Real che il Manchester avevano qualcosa in più dal punto di vista tecnico, ma non avevano quell’arma che riesce invece a rendere la Juve una squadra quasi invincibile: l’unione dello spogliatoio, il feeling tra i calciatori, un’armonia che permette a squadra e staff di lavorare al massimo delle potenzialità.

Sintomo di questa armonia è anche lo spirito ironico con cui Tevez e compagni affrontano le faticosissime sedute di allenamento di Mister Conte, spirito che possiamo notare anche nell’ultimo video apparso sul canale youtube della Juventus. I protagonisti sono Andrea Pirlo e Stephan Lichtsteiner, rispettivamente assist-man e giustiziere dell’Inter nell’incontro andato in scena Domenica Sera allo Juventus Stadium: la simpatica scenza mostra come nasce il famoso schema tra il regista bianconero, che crea occasioni da gol in quantità industriale, e il “treno svizzero”, che invece finalizza e ringrazia il compagno.

ECCO IL VIDEO