Juve-Trabzonspor 2-0, Conte: "Soddisfatto? Si, ma moderatamente"

Moderatamente soddisfatto, così si definisce Antonio Conte dopo il match vinto per 2-0 contro il Trabzonspor allo Stadium. “Moderatamente”, perché il tecnico avrebbe gradito più cinismo sotto porta, soprattutto nel primo tempo, quando “abbiamo sprecato tanto per bravura portiere o per demerito nostro. Volevamo il secondo gol, abbiamo anche rischiato qualcosa inserendo al terza punta e inevitabilmente questo tende ad allungare la squadra. Alla fine siamo stati bravi, abbiamo colpito un palo e segnato raddoppio. La serata di oggi dimostra che non c’è nulla di facile. Ora pensiamo al Derby sapendo di non avere neanche tre giorni, per prepararlo… Non è certo il massimo, ma il calendario ce lo impone. Con le squadre più lunghe si corre di più e c’è un dispendio di energie notevole. Stiamo comunque recuperando giocatori infortunati e stanno prendendo minutaggio anche i giocatori che avevano giocato meno. Penso a Caceres e Ogbonna, che dopo l’infortunio di Barzagli e Chiellini hanno dovuto fare tante partite di seguito: quando si gioca poco è difficile trovare subito il ritmo».

Poi su Tevez il tecnico salentino si esprime così :«Oggi ha avuto diverse occasioni, ma soprattutto ha dato un contributo di personalità e dinamismo. Il gol non può essere un problema, ne ha fatti 13 in campionato… E poi la cosa più importante è che gli attaccanti giochino per la squadra». L’Europa League serve per crescere dice Conte: «Questa squadra deve prendere coscienza a livello europeo, e queste partite serviranno per farlo quest’anno e anche e soprattutto in futuro».