Juventus-Atalanta 2-1, Corriere della Sera: "Bianconeri brutti e vincenti"

“Bianconeri brutti e vincenti, prestazione preoccupante in vista del Borussia Dortmund“. Così il Corriere della Sera, con Roberto Perrone, giudica la prestazione di ieri sera della Juventus contro l’Atalanta, che ha visto un vittoria in effetti sofferta da parte dei bianconeri. Ecco l’editoriale del giornalista del Corriere della Sera, abbastanza severo nei confronti della Vecchia Signora.

“Imbarazzante forse no, ma imbarazzata eccome. La differenza tra il Cesena e l’Atalanta, per la Juventus, la fa l’avversario. La squadra di Di Carlo aveva un maggiore impatto offensivo, quella di Colantuono è meno affilata ed è forse per questo che l’andamento del risultato non è lo stesso”.

Quindi prosegue: “La prova bianconera non è per nulla rassicurante, né per la Champions, né per l’incrocio-scudetto con la Roma. Ecco, da questo punto di vista viene l’unica nota positiva per la capolista: il vantaggio all’Olimpico sarà almeno quello dei 7 punti preventivati. Il resto, però, non promette niente di buono. Innanzitutto per la seconda partita consecutiva, la Juventus va sotto in avvio”.

Perrone  parla poi di un altro problema per la Juventus: “Dopo una grande parata di Buffon su Baselli, il vantaggio dell’Atalanta arriva da calcio d’angolo. E avviene esattamente come la rete milanista di Antonelli, stacco d’anticipo e palla sul secondo palo, segno di una mancanza d’attenzione.  Siamo esattamente come a Cesena, e come laggiù Madama gioca male, perde palloni, è nervosa, frenetica e non riesce a chiudere la gara (…..)”. 

Leggi anche: Juventus-Atalanta 2-1, Allegri: “Era troppo importante vincere oggi”

Leggi anche: Juventus-Atalanta 2-1, Pirlo: “Gol importante per la vittoria”