Juventus-Borussia Dortmund, Lippi: "Non sottovalutare i tedeschi"

“La Juventus non deve sottovalutare il Borussia Dortmund“. Questo il concetto espresso da Marcello Lippi al tedesco Kicker, parlando dell’imminente sfida di stasera. Il tecnico viareggino ha affrontato tre volte i tedeschi, con due vittorie e una sconfitta, quella a Monaco del ’97, forse una delle più amare della storia della Juve.

Ecco le dichiarazioni di Lippi: “Il Borussia vorrà certamente dimostrare le sue qualità, era normale che prima o poi  l’eccellente lavoro di Jürgen Klopp e la qualità della squadra sarebbero emersi”. Prosegue: “La Juventus non può permettersi di sottovalutare inconsciamente il Borussia a causa della sua attuale posizione in campionato. Tuttavia, credo che i bianconeri siano favoriti”

Quindi, parlando dei suoi precedenti con i tedeschi: “I miei ricordi personali di Dortmund sono per lo più positivi, con la Juve abbiamo vinto lì in semifinale di Coppa UEFA nel ’95 per 2-1, poi ripetemmo l’impresa in Champions League nel girone vincendo per 3-1 al Westfalen Stadium, e poi abbiamo vinto la finale di Roma“. Aggiunge: “La finale del ’97 a Monaco di Baviera, non l’ho dimenticata, naturalmente, una notte in cui tutto è andato storto. La Juve era in termini di potenziale più forte, ma la fine è ben nota. Un ricordo davvero sgradevole”.

Il ricordo più dolce però per Lippi è un altro: “A Dortmund c’è anche il trionfo in Coppa del Mondo nella semifinale 2006 sulla Germania. Questo successo ci ha portato a Berlino il giorno più bello della mia carriera di allenatore“.

Leggi anche: Juve-Borussia Dortmund, Tacchinardi: “Tevez e Pogba dovranno essere decisivi”

Leggi anche: Juventus-Borussia Dortmund, Vidal a “Kicker”: “Troveranno l’inferno allo Stadium”