Juventus, Conte: "Scudetto? Me lo sento addosso al 50%"

La Juventus batte la Fiorentina 1-0 nel lunch match domenicale valido per la 27′ giornata di serie A, si aggiudica quindi la prima delle tre sfide che la vedono avversaria dei toscani in poco piu di 10 giorni. Il Mister è molto entusiasta della propria squadra, coniata da lui a immagine e somiglianza sempre più, già perchè la partita è stata più complicata del previsto e averla fatta propria, è stato fondamentale: «Non era una partita facile, averla vinta è motivo di soddisfazione e merito».
La Juventus si aggiudica quindi la quattordicesima partita vinta in casa su quattordici giocate in questo campionato e agguanta il record del Toro scudettato della stagione 1975-76: «Lo Juventus Stadium è la nostra casa, inevitabile che ci sia un senso di appartenenza in tutti noi. E’ casa tua, vuoi comandare tu. Noi siamo stati bravi il primo anno che si è vinto lo scudetto da imbattuti, l’anno scorso hanno vinto solo Inter e Samp, quest’anno siamo inviolati, facciamo gli scongiuri. Lo stadio c’è e noi siamo vincenti, l’importante è avere la mentalità giusta; puoi avere lo stadio più bello del mondo ma se non ci sono i contenuti è impossibile vincere.»
Alla domanda quanto sente suo questo scudetto il Mister risponde: «Al 50%: mancano 11 gare, non è retorica; guardo al bicchiere mezzo pieno, il nostro trend è straordinario, ma pure dietro corrono, non bisogna mollare, così chi insegue inizia a pensare che non ce la può fare, mai».
Come dare torto al Mister, avendo un vantaggio di 14 punti sulla Roma inseguitrice ( deve recuperare una partita contro il Parma), questa Juve che ha perso 6 partite in 3 campionati è davvero difficile immaginare che possa perdere questo Scudetto. Manifesta Superiorità!