Juventus-Fiorentina, Conte contro Montella: occhi puntati sugli arbitri

L’attesa sta per terminare manca poco per l’inizio di Juventus-Fiorentina un sfida che può chiudere definitivamente il campionato, in caso di vittoria bianconera, o riaprirlo anche per una posizione Champions, se a vincere sono i viola. Una rivalità che si ripropone in campionato, ma che poi vedrà le due squadre confrontarsi anche in Europa League a partire già da giovedì prossimo.

In conferenza stampa Conte non è stato molto prolisso e non si è lasciato andare a polemiche: “Affido la regia a Marchisio perché in quel ruolo mi può dare più di Pogba“, ha ammesso il tecnico bianconero che ha così ufficializzato il sostituto dello squalificato Pirlo. Nei giorni scorsi però il tecnico pugliese era ritornato sulla questione arbitri proprio per rispondere alle critiche messe in campo dalla Fiorentina: “Non vogliamo favoritismi e comunque le nostre giacchette nere sono le migliori al mondo”, ha affermato Conte.

Ha parlato e a lungo in conferenza stampa invece Montella. Il tecnico della Fiorentina ha prima sottolineato la forza degli avversari: “La Juve è una squadra forte nel suo insieme, ma anche singolarmente. È un club geneticamente forte con una storia vincente. È una partita che dà stimoli particolari, ma anche i calciatori sono consapevoli di questo e spero abbiano la volontà di fare risultato in uno stadio dove quest’anno la Juve vince sempre”. Poi non è potuto non ritornare sul discorso degli arbitri: “Vanno capiti perché se non si può protestare si deve stare zitti”, una attacco che poi tanto velato non è.

Leggi anche — > Probabili Formazioni Juventus-Fiorentina: Ultime Notizie e Diretta Tv

Leggi anche — > Come vedere Juventus-Fiorentina in diretta streaming