Juventus-Monaco, Inzaghi: "Ci lasciai un labbro"

Su Juventus-Monaco, quarto di finale di Champions League, interviene anche Filippo Inzaghi:Ci lasciai un labbro”. Così l’attuale allenatore del Milan ed ex attaccante juventino dal ’97 al 2001, durante la conferenza stampa di vigilia di Milan-Cagliari, in programma domani sera a San Siro.

Inzaghi era infatti in campo nell’unico precedente in Champions League contro il Monaco, risalente alla semifinale 1997-98. La Juve all’andata aveva travolto i monegaschi per 4-1 a Torino, con una tripletta di Del Piero, ed il ritorno a Monaco era quasi una formalita, ma Inzaghi non ha un bellissimo ricordo di quella partita: “Quella volta contro il Monaco ci ho lasciato un labbro, poi non ricordo nulla, come finì?, ha affermato oggi, scherzando.

Per la cronaca, quella partita finì  finì 3-2 per il Monaco, e Inzaghi porta ancora porta una cicatrice sul labbro per la ventina di punti di sutura necessari dopo lo scontro con Diawara. Amarocord a parte, Inzaghi ne ha comunque approfittato per elogiare la squadra di Allegri: “Bisogna fare i complimenti alla Juve per la partita dell’altra sera a Dortmund, ora avrà un quarto di finale importante , noi milanisti abbiamo vissuto tante serate speciali di Champions e speriamo di tornare a farlo presto”.

Leggi anche: Juventus-Monaco, Nedved: “Ci è andata bene”

Leggi anche: Sorteggi Champions League Quarti di Finale 2015: gli Accoppiamenti