Juventus-Napoli 1-0, Sarri: "Dovevamo essere più sfrontati"

Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri si è presentato ai microfoni di Mediaset Premium per commentare la sconfitta contro la Juventus, che costa il primo posto in classifica: “E’ stata una partita bloccata, con pochissime occasioni, ma forse ne abbiamo avuto una in più noi. Alla fine, però, abbiamo perso per un episodio sfortunato. Abbiamo giocato una buona partita, potevamo essere più sciolti in attacco, ma non era semplice perché la Juve è passata, con l’ingresso di Alex Sandro, al posto di Dybala, al 4-5-1 e sembrava che volesse accontentarsi del pareggio”.

Ottima partita a livello tattico, ma scarsa pericolosità in fase offensiva: “Dobbiamo essere più sfrontati in certe occasioni, ma non era facile contro la Juve. Il risultato può condizionare il giudizio sulla partita. Abbiamo fatto molto bene in fase difensiva, ma siamo stati timidi, ma bisogna anche tenere conto del fatto che alcuni giocatori non avevano mai affrontato una partita così importante”.

Ora bisognerà vedere come reagirà la squadra di Sarri alla sconfitta, considerando che giovedì è in programma la trasferta spagnola in casa del Villarreal: “La squadra deve stare serena. L’episodio del gol non può farci cambiare idea su quello che stiamo facendo. La Juve è di un’altra categoria e non siamo obbligati a giocarcela fino alla fine. Dobbiamo dimenticare questa sconfitta il primo possibile perché può pesare, ma giovedì si gioca di nuovo e questo è importante. Mancano ancora 13 partite e può succedere di tutto, ma non solo tra Juve e Napoli. Dobbiamo pensare partita dopo partita. Non è stata la miglior partita di Higuain, ma la squadra ha comunque giocato bene. Non è mai capitato che la Juve creasse così poche occasioni in casa”.

TUTTO SU JUVENTUS-NAPOLI