Juventus: Osvaldo nuovo idolo dei tifosi, Quagliarella è al capolinea

Non sono solo i successi conquistati negli ultimi anni e le vittorie sul campo che caricano le migliaia di tifosi bianconeri, anche quando le due importanti sessioni di calciomercato si aprono ufficialmente, i sostenitori della Juventus, ma non solo, vivono momenti di trepidante attesa e grande curiosità nello scoprire quali saranno i colpi di mercato incassati, nel nostro caso, dal direttore generale Beppe Marotta.

Dopo lo scandalo Calciopoli e gli anni di mediocrità attraversati dalla Juventus, con l’arrivo di Antonio Conte, tecnico di grande personalità e abile motivatore, e con l’ingresso in squadra di numerosi giocatori con un indiscutibile livello tecnico che nel corso del tempo hanno acquisito maggiore consapevolezza delle proprie capacità ed un fortissimo senso di gruppo; i tifosi non hanno potuto fare a meno di tornare con il pensiero a qualche anno fa, a quando per i bianconeri vincere era la naturale conclusione di un percorso fatto da tanti successi e poche delusioni.

Tornando al presente, l’arrivo di Pablo Daniel Osvaldo ha senza dubbio entusiasmato i tifosi bianconeri, una buona fetta dei quali riconoscono nel giocatore classe ’86 un talento già dimostrato ai tempi di Roma. Da non sottovalutare il carattere forte e fumantino del’argentino che senza alcun dubbio le direttive ed il metodo di Antonio Conte riusciranno a placare e a volgere a vantaggio del giocatore stesso e di tutta la squadra. Insomma, Osvaldo è certamente un elemento che potrebbe diventare molto importante per la Juventus e che andrà a completare una rosa già di alto livello.

Lo stesso non si può dire di Fabio Quagliarella che con l’arrivo di Osvaldo è stato messo ai margini della rosa al punto che si vocifera addirittura di una possibile esclusione del giocatore dai piani di Antonio Conte. A detta di molti Quagliarella non si è mai completamente intergrato negli schemi del tecnico bianconero e le reti realizzate sono nate più da azioni personali che di squadra (elemento di fondamentale importanza per Conte); inoltre, nonostante si sia sempre fatto trovare pronto quando chiamato in causa, pare che l’ex Napoli non abbia mai mostrato un particolare attaccamento alla maglia e che quindi, di conseguenza, non abbia mai entusiasmato i tifosi.

Seppur le dichiarazioni rilasciate da Conte circa la sosta prolungata di certi giocatori a Torino siano state criticate, sembra proprio che per Fabio Quagliarella l’avventura bianconera sia giunta al termine e che Osvaldo potrà essere il tassello mancante in una squadra già forte e competitiva.